Connect with us

Cronaca

JESI / Accoltellamento all’Arco Clementino: processo a marzo

Fissata per l’11 l’udienza dopo la richiesta di giudizio immediato: l’aggressore ai domiciliari con braccialetto elettronico

JESI, 12 febbraio 2021 – Fissata l’udienza a carico del 19enne ritenuto responsabile dell’aggressione, avvenuta lo scorso 14 novembre all’Arco Clementino, ai danni di un altro giovane al termine di una violenta colluttazione finita nel sangue.

Chiesto il giudizio immediato per lui che è ai domiciliari con braccialetto elettronico e dovrà rispondere dell’accusa di tentato omicidio. I legali del 19enne ragazzo, di origine brasiliana, Federica Battistoni e Davide Mengarelli, hanno richiesto il rito abbreviato e l’udienza è fissata per il prossimo 11 marzo.

La difesa del 20enne aggredito, di origine nigeriana, è seguita dallo studio Catani e Ricci: «Chiederemo una perizia tecnica per capire se c’era il rischio di omicidio – spiega l’avvocato Giancarlo Catani –. Il nostro assistito ha cicatrici molto evidenti alla testa e al naso».

Andreoli immobiliare 01-07-20

Lo scontro quella sera sarebbe arrivato all’apice di un litigio tra i due e degenerato all’altezza della pensilina degli autobus all’Arco Clementino.

Da chiarire la posizione del fratello dell’imputato, anche lui giovanissimo, al vaglio del pm Irene Bilotta.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche