Connect with us
TESTATA -

Jesi

JESI / AGENDE ROSSE, CONVEGNO DEDICATO ALLA STRAGE DI VIA D’AMELIO

L’appuntamento nella sala della ex Seconda Circoscrizione

 

 

JESI, 15 gennaio 2019 – Grazie all’impegno de “Le Agende Rosse – gruppo C. Alberto Dalla Chiesa e E. Setti Carraro” di Ancona e provincia la triste vicenda di Paolo Borsellino e degli uomini della sua scorta non entra ancora nel dimenticatoio delle nostre genti che non riescono a sapere con certezza cosa sia successo veramente a Palermo, in via D’Amelio, quel triste 19 luglio del 1992. È ancora mistero su quanti si trovavano sul posto dell’attentato nell’immediatezza dell’esplosione che determinò la strage; c’è ancora chi si chiede perché nessuno ha provato ad interrogare quelli che si trovavano sul luogo della strage e che avrebbero potuto riferire elementi utili alle indagini ed alla identificazione dei responsabili.

“Quanto volte è stata davvero asportata la borsa di Paolo Borsellino dalla sua macchina in fiamme?” si chiedono quelle persone che stanno portando avanti una indagine personale e parallela a quella degli inquirenti, come una delle colonne portanti del Movimento delle Agende Rosse, Angelo Garavaglia Fragetta. Costui sta lavorando al caso da anni “con metodi particolari e davvero suggestivi”, leggiamo in una nota inviataci dalla coordinatrice e portavoce del gruppo Agende Rosse, Alessandra Antonelli. Garavaglia ha realizzato anche un video che il pubblico interessato potrà vedere sabato prossimo, 19 gennaio, alle ore 18, nella sala della ex II Circoscrizione, in via S. Francesco.

Oltre al video il pomeriggio prevede anche uno speciale convegno dal titolo: “Che fine ha fatto l’agenda rossa di Paolo Borsellino?” al quale parteciperà, in veste di relatore, Marco Bertelli, uno dei fondatori del Movimento Agende Rosse e coautore del volume “Paolo Borsellino e l’agenda rossa”.

Con questa iniziativa gli organizzatori “vogliono ricordare Paolo Borsellino nel giorno del suo compleanno, mostrando questo documento inedito che, essendo un preziosissimo passo avanti nella ricerca della verità sulla strage di via D’Amelio, rappresenta il modo migliore per rendergli omaggio”.

Prima dell’apertura del Convegno, alle ore 17, ci sarà una “open day” durante il quale   sarà possibile approfondire la reciproca conoscenza del movimento locale delle Agende Rosse.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi