Connect with us

Cronaca

JESI / SONO ARRIVATI, I VENDITORI ABUSIVI HANNO GIÀ PROVATO A OCCUPARE I POSTI IN FIERA

abus5JESI, 23 settembre 2016Fiere di San Settimio: la prima comparsa rilevante dei tanto attesi venditori abusivi è avvenuta dopo cena, poco dopo le 21.30.

Sino a quel momemno di loro nessuna traccia. Nessun sequestro registrato, e tutto sembrava filar via liscio, almeno per la serata.

Controllo congiunto messo in atto tra agenti della polizia locale, polizia di stato, carabinieri e guardia di finanza che avevano iniziato la loro opera di sorveglianza lungo le zone del centro occupate dalla bancarelle.

Ma è stato un attimo. Appena passata la ronda, all’altezza del marciapiede di corso Matteotti dove si trova la Banca delle Marche, sono apparsi in una quindicina, sacche blu in spalla, veloci e allenati a questo genere di cose.

Hanno subito apparecchiato con lenzuola bianche sul marciapiede per mettere in mostra la loro merce.abus1

abus2Borse, giubbotti, scarpe, cappellini, accessori vari che hanno subito attratto l’attenzione di quanti passavano per la camminata o gli acquisti serali.

E qualcuno si è anche fermato a comprare.

Al primo allarme è stato il solito fuggi fuggi generale verso via XV Settembre: mercanzia rientrata immediatamente nelle sacche e via, a nascondersi.

Li abbiamo seguiti e dopo un primo momemto di sospetto qualcuno ha anche accettato di farsi fotografare. Di spalle, però.abus4

Passato il momento di allerta, di nuovo a rioccupare il posto lasciato in precedenza.

E questo non è che uno spaccato di quella che sarà, da domani, la situazione generale.

La prima giornata, al tirare delle somme, era filata via abbastanza liscia, qualche intervento nei confronti di alcuni, tra l’altro anche isolati. Soprattutto venditori di stampe, riproduzioni, disegni.

Ci si attendeva una giornata ben più impegnativa a partire proprio da domani, 24 settembre, invece i giochi sono iniziati quasi subito, con il calare della sera.

Saranno due giorni impegnativi per quanti sono preposti a far rispettare le regole.

Ma se lo aspettavano.

(p.n.)

 

 

 

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

15 − tre =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023