Connect with us

Eventi & Cultura

JESI / Associazione e libro, Luigi Bacci una figura da ricordare

Saranno presentati domani, sabato 19 dicembre, con un mini-documentario sul nuovo volume dedicato al banchiere marchigiano a 10 anni dalla scomparsa

JESI, 18 dicembre 2020 “Un banchiere innovatore, ritratto di Luigi Bacci nella società marchigiana della seconda metà del Novecento”. Esce in questi giorni, in libreria e sulle principali piattaforme multimediali, il volume dedicato a Luigi Bacci, artefice della crescita e dell’affermazione della Banca Popolare di Ancona nel contesto regionale e italiano.

Il volume, edito da Il Mulino, è stato realizzato su impulso della neonata Associazione “Luigi Bacci”, costituita per volontà dei figli Giovanna, Giovanni, Cristina, Francesco e Massimo, a 100 anni dalla nascita e a 10 dalla scomparsa del padre.

Nel rispetto delle restrizioni imposte dall’emergenza sanitaria, il volume sarà ufficialmente presentato domani, sabato 19 dicembre, nel corso di una diretta streaming di un apposito mini-documentario, trasmesso sul profilo Facebook dell’Associazione a partire dalle ore 19.30. Oltre agli autori, vi interverranno esponenti della famiglia del noto banchiere, tra cui il Sindaco di Jesi, Massimo Bacci.

Scopo dell’opera quello di far conoscere la figura di Luigi Bacci alle generazioni più giovani, non solo quale personaggio di spicco nel mondo del credito marchigiano, ma anche sul piano umano e personale. L’associazione, che non ha scopo di lucro, persegue finalità di solidarietà sociale, con particolare attenzione ai giovani e allo studio. In base all’atto costitutivo, infatti, tra le sue attività è prevista l’organizzazione di eventi, con premi e borse di studio. A ricoprirne la carica di presidente è stata nominata la figlia maggiore di Luigi Bacci, Giovanna.

L’associazione, che darà dunque impulso a varie iniziative e progetti, nel corso dei prossimi mesi, si presenta pubblicamente con una monografia sulla figura di Luigi Bacci, curata dal prof. Augusto Ciuffetti, autore e docente di storia economica presso il dipartimento di scienze economiche e sociali dell’Università Politecnica delle Marche, e da Marco Torcoletti, giornalista e autore di vari saggi di storia locale.

«È stato un uomo buono – hanno scritto i figli di Luigi Bacci nella premessa al volume – di grande rettitudine morale, dotato di un profondo senso del dovere. Ha sempre messo l’onestà al primo posto del suo agire e non ha mai pensato al proprio tornaconto personale. Sempre pronto ad accogliere, ad ascoltare e a dare una mano a chiunque glielo chiedesse».

Le iniziative dell’Associazione saranno puntualmente comunicate mediante il suo profilo social e il sito.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche