Connect with us

Cronaca

JESI / AUMENTANO LE DONNE VITTIME DI VIOLENZA: IN 38 NEL 2018 ALLO SPORTELLO

Vi si sono rivolte 11 straniere e 27 italiane, una fotografia drammatica. In programma uno spettacolo sul tema al Teatro Pergolesi

JESI, 12 febbraio 2019 – Sono state 38 le donne vittime di violenza che si sono rivolte nel 2018 allo sportello di Jesi: di queste 11 sono straniere e 27 italiane. Dati in aumento nel territorio della Vallesina per la violenza maschile sulle donne: nel 2017 erano state 30 quelle accolte allo sportello antiviolenza.

Dati importanti quelli raccontati dalla volontaria del centro antiviolenza di Jesi, Diletta Romani, in occasione della presentazione di uno spettacolo sul fenomeno, che si terrà il prossimo 23 febbraio al Teatro Pergolesi (nella foto in primo piano Francesco Bravi, Federica Quaglieri, Paola Zega, Diletta Romani).

Andreoli immobiliare 01-07-20

Paola Zega e Diletta Romani

«Su 38 donne accolte nel 2018 tutte sono state vittime di violenza psicologica – ha evidenziato la Romani -, il 70% hanno subito violenza fisica, il 40% economica, il 25% sono vittime di stalking. Abbiamo riscontrato anche dei casi di violenza sessuale da parte dei partner». Una fotografia drammatica della violenza di genere che non risparmia il nostro territorio che il prossimo 23 febbraio, ore 21, ospiterà lo spettacolo Filippo che non chiede mai la strada.

«Il teatro veicola un messaggio potente – ha sottolineato l’assessora alle Pari Opportunità, Marisa Campanelli -. Siamo al lavoro, maggioranza e opposizione, per una Consulta delle donne che sia portavoce delle esigenze delle donne dinanzi a questa piaga sociale dilagante che è la violenza di genere».

Marisa Campanelli e Diletta Romani

Duecentocinquanta i posti riservati in platea per lo spettacolo, il cui ricavato andrà alla Croce Rossa, con Federica Quaglieri: «Ho portato questo monologo teatrale in tante occasioni – ha rivelato l’attrice di origini jesine -. Il monologo è scritto da Betta Cianchini per la regia di Walter Garibaldi. Si parla di un amore malato: l’inizio è una relazione travolgente che poi si rivela altro, facendo divertire il pubblico ma portandolo a riflettere. La violenza di genere ha esiti sempre più tragici, me ne occupo da anni e sono stata invitata alla Camera da Mara Carfagna che è molto impegnata su questo tema».

Lo spettacolo (15 euro presso la biglietteria del Pergolesi) è prodotto dal Teatro Marconi di Roma: «La violenza maschile sulle donne è in aumento – ha aggiunto Paola Zega, volontaria della Croce Rossa di Jesi, delegata Area 1 -. Come Cri – presente all’incontro anche il presidente Francesco Bravi – ci siamo sempre impegnati per portare questa problematica nelle scuole e siamo contenti di aver promosso lo spettacolo».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.