Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / CABLO, RADICAMENTO SUL TERRITORIO PER DISEGNARE UN FUTURO CREDIBILE

JESI, 5 giugno 2015 – Sviluppo, continuità generazionale e radicamento territoriale: Questi i temi del Workshop dal titolo “IM POSSIBILE” organizzato da Clabo S.p.A. e svoltosi ieri pomeriggio nella suggestiva cornice del Palazzo della Signoria di Jesi.
La nutrita e qualificata platea che ha risposto all’invito della famiglia Bocchini , in rappresentanza del mondo imprenditoriale, accademico e politico regionale, ha avuto modo di confrontarsi sui temi dell’apertura del proprio capitale a terzi come strada maestra per garantire continuità aziendale al modello marchigiano.
Il pomeriggio di lavoro , arricchito dai contributi dei relatori Gianluca Gregori , Pro Rettore dell’Università Politecnica delle Marche, Giovanni Natali, Amministratore Delegato Ambromobiliare, Fabio Massimo Bombacci, Presidente e Ceo di Elettra Investimenti e Pierluigi Bocchini, Presidente e Amministratore Delegato Clabo S.p.A, è stato abilmente moderato da Sebastiano Barisoni, Vice Direttore di Radio 24 che ha reso davvero stimolanti le due ore di confronto.
Tra i presenti il Direttore Generale di Banca Marche Luciano Goffi e il Vice Sindaco di Jesi, Luca Butini, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale, oltre ad un nutritissimo numero di volti noti dell’imprenditoria marchigiana.
foto workshop clabo 2Leggiamo ogni giorno- la dichiarazione di Pierluigi Bocchini – di imprenditori, marchigiani e non, che cedono le loro imprese per la difficoltà di poter disegnare un futuro credibile per le proprie aziende. La Clabo ha sperimentato in maniera diretta e può confermarlo che la quotazione in Borsa rappresenta un’alternativa validissima per una agevole continuità aziendale, mantenendo al contempo un forte radicamento territoriale, tipico del modello marchigiano. Condividere il rischio imprenditoriale con altri investitori è dunque la strada più adeguata per sviluppare in maniera oculata ed equilibrata il proprio progetto imprenditoriale ”.

Andreoli immobiliare 01-07-20
Condividi