Connect with us

Cronaca

Jesi / Caritas, nuovo sostegno per le persone “ai margini”

Andreoli immobiliare 01-07-20

Inaugurati l’ambulatorio solidale e l’armadio farmaceutico, al taglio del nastro il vescovo don Gerardo, «promuovete l’educazione alla carità e l’attenzione alla persona», e il sindaco Lorenzo Fiordelmondo

di Tiziana Fenucci

Jesi, 16 ottobre 2022 – Si è svolto ieri pomeriggio presso il Centro Pastorale di via Lotto, il convegno sui servizi per la salute della Caritas Jesi che ha presentato le nuove attività dell’ambulatorio solidale e dell’armadio farmaceutico

Andreoli immobiliare 01-07-20

Presenti il sindaco Lorenzo Fiordelmondo, gli assessori Samuele Animali, Manuela Marguccio, Paola Lenti e i consiglieri Maria Luisa Quaglieri e Tommaso Cioncolini. 

I due strumenti, ha spiegato il direttore della Caritas, Marco D’Aurizio, «servono a raggiungere le persone ai margini, i soggetti che non vengono intercettati dal sistema sanitario e hanno bisogno di assistenza medica, psicologica e della somministrazione di farmaci». 

Il vescovo Gerardo Rocconi

L’ambulatorio solidale è nato, infatti, dalle esigenze degli utenti più fragili, rilevata dagli operatori dello sportello accoglienza della Caritas, che non potevano accedere all’assistenza sanitaria, a visite o esami medici, per mancanza di soldi, o perché non sapevano a chi rivolgersi e come prenotare la visita. L’ambulatorio offre prestazioni gratuite e crea il collegamento con i servizi Asur.

«Queste persone hanno bisogno di un percorso di assistenza globale – ha spiegato Mariangela Bordoni del progetto Safe, che lavora per l’inclusione sanitaria e lavorativa – oltre alla mancanza di soldi, spesso hanno problemi di salute che non permettono loro di lavorare o che gli hanno fatto perdere il lavoro».

Nel presentare l’attività dell’ambulatorio, la cui progettazione è iniziata nel 2019, il medico responsabile, Emilio Amadio ha evidenziato come sia frequentato principalmente da extracomunitari, che non hanno il medico di famiglia e non possono accedere ai servizi di assistenza.

«Ad oggi sono 51 le persone curate dall’ambulatorio, di cui 11 italiani e 40 stranieri, per la maggior parte extracomunitari, 38 sono venuti per cause mediche e 13 per disagio psicologico e psichico, dovuto spesso alle condizioni di vita disagiate in cui si trovano. Il nostro motto è: accogliere è già curare, il nostro obiettivo: garantire la miglior cura possibile e tutelare il diritto alla salute, uguale per tutti». 

Nell’accoglienza di queste fragilità ha evidenziato il sindaco Lorenzo Fiordelmondo «il ruolo dei volontari e dell’associazionismo è fondamentale per dare forza e coesione al tessuto sociale, creando inclusioneGrazie all’armadio farmaceutico si va nella direzione della sensibilizzazione dei cittadini e nella raccolta di ciò che viene sprecato».

L’armadio farmaceutico, infatti, in collaborazione con l’ambulatorio, permette la somministrazione di farmaci acquistati grazie alle donazioni dei privati e alla collaborazione con la onlus Banco del farmaco

Il direttore Caritas, Marco D’Aurizio

«Grazie alle settimane di raccolta organizzate dal Banco del farmaco – ha spiegato Martina Zitti, responsabile dell’Armadio Farmaceutico -, ogni cittadino può recarsi in farmacia e donare un farmaco da banco, che poi le farmacie devolveranno alle associazioni caritatevoli o al terzo mondo, nell’ottica di utilizzare anche i farmaci che andrebbero sprecati. Da questa settimana sarà anche possibile per i cittadini donare i farmaci non utilizzati, che hanno a casa, alle farmacie aderenti al progetto. Per ora siamo in contatto con la Farmacia Paradiso e ci attiveremo anche con la Farmacia Calcatelli».

Gli ambulatori di assistenza sanitaria presenti in tutta Italia ha evidenziato il dott. Gabriele Pagliariccio, dell’ambulatorio solidale Maundodé a Senigallia, non si deve sostituire al sistema sanitario statale: «Al momento questi ambulatori stanno chiudendo delle falle del sistema statale, dovuto alla diminuzione dei fondi destinati alla sanità. Il controllo della salute è un bene universale e dobbiamo combattere per promuovere l’accessibilità ai servizi uguale per tutti».

Il convegno si è concluso con il taglio del nastro ai locali della Caritas e con il discorso del vescovo Gerardo Rocconi che si è complimentato con tutti gli operatori e i volontari dell’associazione incitandoli alla collaborazione e alla sensibilizzazione dei cittadini. 

«Promuovete la formazione alla carità – ha sottolineato -, promuovete l’attenzione alla persona che vada oltre le procedure burocratiche ed abbia una funzione profetica».

©riproduzione riservata

Condividi
  
    

news

sirolo soccorso a persona sirolo soccorso a persona
Marche news2 ore fa

L’intervento / Escursionista soccorso sul monte Conero

Era in difficoltà al Passo del Lupo, sul posto via terra una squadra dei Vigili del Fuoco, via mare sommozzatori...

Cronaca6 ore fa

Jesi / C’è la buca per strada? La nuova app per la segnalazione al Comune

All’interno dell’applicazione Municipium da oggi è possibile comunicare le criticità cittadine ed essere aggiornati sull’esito dell’intervento di Tiziana Fenucci Jesi,...

SanBenedetto anpas SanBenedetto anpas
Marche news7 ore fa

Anpas / 228 posti per il Servizio Civile Universale su 40 sedi in regione

Il bando, riservato ai giovani dai 18 ai 28 anni, è on line e c’è tempo fino al 10 febbraio ...

Alta Vallesina12 ore fa

Arcevia / Macchina danneggiata, una microcamera per scoprire la responsabile

L’intuizione dei Carabinieri ha portato alla denuncia di una 40enne residente in città di Redazione Arcevia, 31 gennaio 2023 –...

Cronaca14 ore fa

Jesi / Incendio da “Gastreghini”, brucia il pane

Intervento dei Vigili del Fuoco poco dopo le 6 di questa mattina in via Abruzzetti alla Zipa di Pino Nardella...

Alta Vallesina14 ore fa

Fabriano / “Know.How”, con Elica nel cuore dell’azienda

Per quattro settiamne i video che raccontano la vita all’interno dell’azienda saranno disponibili sui canali social del Corriere della Sera...

Alta Vallesina15 ore fa

Fabriano / SS76: Lavori in galleria finiti, termina divieto di transito mezzi adr

Tre le gallerie interessate tra Fabriano Est e Ovest: “Malvaioli”, “Monticelli” e “Burano” di Redazione Fabriano, 31 gennaio 2023 –...

Marche news17 ore fa

Scuole / Cultura della legalità all’interno, controlli di sicurezza all’esterno

Il Questore di Ancona, Cesare Capocasa: «Un fondamentale dispositivo di prevenzione, nonché di educazione, che porta risultati in termini di valori...

Tendenze17 ore fa

Auto elettriche: a che punto è la situazione in Italia?

Le emissioni inquinanti provengono per circa il 25% dai trasporti nell’intera Unione Europea. Nel nostro Paese, in particolar modo, recenti statistiche dell’Ispra...

Cronaca18 ore fa

Jesi / In buona salute gli alberi di Viale della Vittoria

Esito positivo dopo le prove di carico effettuate dai tecnici incaricati dal Comune su 20 esemplari, ora si parte con...

Meteo Marche