Connect with us

Cronaca

JESI / Centri estivi: pubblici o privati la richiesta c’è

Per l’intera giornata o per metà, divisi per fasce di età, si stanno organizzando per ripartire

JESI, 16 giugno 2020 – Sono numerose le famiglie che si stanno informando per i centri estivi. Pubblici o privati, qualcosa si sta organizzando a più livelli in modo da soddisfare, per quanto possibile, le necessità.

L’Asp Ambito 9 ha autorizzato diversi soggetti alla realizzazione dei centri estivi 2020 rivolti ai minori dai 3 ai 17 anni: Asd Circolo della Natura, Asd Mta Jesi 4 Kids, E-overe, Koine Cooperativa, Tree Park, Circolo cittadino tennis club, Asd Junior Rugby, Costess. L’elenco, pubblicato sul sito del Comune di Jesi, comprende le iniziative che  sono state segnalate al Comune, pertanto è soggetto ad aggiornamento sulla base  di nuove segnalazioni pervenute. L’Asp ha inoltre indetto una manifestazione di interesse per i soggetti pubblici e privati per essere autorizzati a gestire centri estivi per minori dai 3 ai 17 anni, nel periodo giugno, luglio, agosto e settembre 2020.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Il bando sarà aperto sino a fine luglio: possono presentare domanda i soggetti pubblici e privati (cooperative, imprese, associazioni di volontariato). I destinatari dovranno possedere un’esperienza di almeno un anno negli ultimi cinque anni nella gestione di centri estivi. A Castelplanio è autorizzato il Koala Village.

L’Asp comunica che l’elenco dei centri estivi autorizzati sarà in costante aggiornamento, integrato a seguito delle valutazioni della Commissione tecnica dei progetti pervenuti. Per ulteriori informazioni sulle attività, costi e iscrizioni le famiglie potranno consultare il sito internet di ciascun soggetto autorizzato indicato in elenco. Complessivamente sono 719 i posti autorizzati a Jesi, 137 quelli a Castelplanio, a Castelbellino 35, a Maiolati Spontini 77 e 40 a Monteroberto. Altri cinque centri estivi sono in attesa di essere autorizzati nei comuni di Jesi (2), Maiolati Spontini (1), Monte Roberto (1) e Monsano (1).

Contestualente quei ragazzi che già frequentano le strutture pomeridiane o i doposcuola, tramite le cooperative cui sono affidati dall’Asp, potranno contare su soluzioni ad hoc: al Castagno e al Perchi è collocata la Costess, al mattino con la fascia elementare e al pomeriggio con la fascia d’età della scuola media. Già completi i primi due campi estivi organizzati dalla Riserva Ripa Bianca per il mese di giugno. L’Asp garantirà la presenza di un educatore per i disabili in condizioni di gravità che richiedono di iscriversi ai centri estivi. Per quel che riguarda, nello specifico, il Comune di Jesi, tutti i 34 disabili gravi che hanno richiesto di iscriversi ai centri estivi sono stati ammessi. Il nuovo e recente decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri (DPCM) del 11/06/2020, infine, ha previsto la possibilità di accogliere nei centri estivi anche bambini dai 3 ai 36 mesi di età, ma, stante il poco tempo trascorso dall’approvazione del decreto, non sono pervenute proposte per questa fascia di età.

«Un sentito ringraziamento va agli uffici che hanno attentamente valutato i progetti presentati e alla Croce Rossa di Jesi che mette a disposizione 25 suoi volontari per i centri estivi» fa sapere l’Asp. Gli organizzatori garantiranno il rispetto delle norme di sicurezza: ogni mattina sarà misurata la temperatura e sarà garantito il distanziamento.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche