Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / Clementi: «Le varianti covid non devono preoccuparci se ci vacciniamo»

Da oggi stop all’obbligo della mascherina all’aperto: «Attenzione nei casi di assembramento o quando si passa da una situazione outdoor a una indoor»

JESI, 28 giugno 2021 – Nelle Marche e nel resto d’Italia, cresce la preoccupazione per il diffondersi delle varianti del Covid-19, come quella Delta. Massimo Clementi, virologo jesino del San Raffaele di Milano, fa con noi il punto della situazione.

«Le varianti non devono preoccuparci perché se ci vacciniamo siamo coperti. Due dosi di vaccino e una dose per Johnson & Johnson ci coprono da tutte le varianti che finora il virus ha sviluppato. È un virus che continua e continuerà a svilupparne di nuove fintanto che sarà in circolazione: è lì che si gioca la partita per il prossimo autunno. Se riusciremo ad avere una popolazione con un livello di immunità tale per cui la circolazione del virus sarà minima, avremo vinto questa partita».

Andreoli immobiliare 01-07-20

Non mi sembri completamente ottimista

«In generale sono ottimista ma vedo medici che non si vaccinano, il che è grave perché si tratta di persone che hanno il dovere di assistere dei pazienti. Inoltre, esiste tutt’ora una difficoltà a raggiungere certe popolazioni, o perché non sono state ben informate, o perché vivono in situazioni lontane dagli hub vaccinali o ancora perché troppo anziani per riuscire a raggiungerli».

Da oggi siamo tutti in zona bianca e potremo non utilizzare all’aperto le mascherine. Come ti sembra questa provvedimento?

«Mi sembra opportuno così come lo è il richiamo a una certa attenzione nei casi di assembramento o quando si passa da una situazione outdoor ad una indoor dove è richiesto l’uso della mascherina. Un provvedimento che è la testimonianza di come la scienza ci stia regalando l’uscita da questa infezione ma al tempo stesso dobbiamo utilizzarla bene».

Clementi sarà a Jesi questo venerdì alle ore 17.30 a Palazzo Bisaccioni, presso la sede della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, per presentare il libro, scritto insieme al professor Giorgio Palù, “Virosfera. La più affascinante disciplina biomedica“, pubblicato da La Nave di Teseo.

invito evento virosfera Jesi

«Ci tenevo che ci fosse una prima presentazione nella mia città perché è un contributo che mi sentivo di dare. Diversi collaboratori iniziali, che saranno presenti, sono marchigiani di origine quindi questo fa sì che per me rappresenti una piccola soddisfazione. Questo saggio è stato scritto in forma narrativa, non è quindi un trattato. Vuole essere il viaggio di una persona che viene accompagnata, pur non essendo nel settore, attraverso i problemi e le vittorie della virologia, una disciplina veramente affascinante. Molti ragazzi che si laureano in medicina vogliono fare la specializzazione in questo campo ma devono esserne consapevoli, soprattuto riguardo al modo in cui si applica alla vita del futuro. Un capitolo è infatti dedicato al virologo del futuro».

Giovanni Filosa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche