Connect with us

Attualità

JESI / DALLA SORBONA AL PERGOLESI: IL “CALAMANDREI” PORTA IN SCENA GRAMSCI

spettacolo Gramsci

Sabato 27 aprile al Teatro nell’ambito dei festeggiamenti per la Liberazione

JESI, 18 aprile 2019  – Il pensiero di Antonio Gramsci al Teatro Pergolesi. Sabato 27 aprile, ore 21.15, nell’ambito dei festeggiamenti per la Liberazione, il Massimo jesino ospita Angelo d’Orsi con lo spettacolo “Un Gramsci mai visto. Il pensatore rivoluzionario fra teatro, musica e poesia“.

spettacolo Gramsci

Gianfranco Berti e Leonardo Lasca

Prodotto dal Centro Studi Piero Calamandrei e dall’Istituto Gramsci Marche, lo spettacolo sulla vita e il pensiero del pensatore italiano più studiato al mondo, è andato in scena alla Sorbona di Parigi e a Bruxelles.

«Una preziosa riflessione politica attraverso un personaggio intramontabile» ha detto Paola Lenti, assessora del Comune, che patrocina l’evento. In mattinata, sempre il 27 aprile, il Teatro Pergolesi ospita Giovanni Maria Flick, già ministro di grazia e giustizia del governo Prodi e presidente della Corte Costituzionale.

«Dinanzi ad una platea di circa 500 studenti maturandi, il giurista terrà una lectio magistralis sulla Costituzione» ha precisato Gianfranco Berti, del Centro Studi Calamandrei.

«In serata a raccontare Antonio Gramsci ci sarà Angelo d’Orsi, uno dei più grandi studiosi in vita del pensiero del comunista italiano – ha aggiunto Berti -. Il linguaggio del teatro piaceva molto a Gramsci: sul giornale Ordine Nuovo, lasciava a Gobetti la critica degli spettacoli». «L’occasione – ha aggiunto Ero Giuliodori, dell’Istituto Gramsci Marche – è di grande rilievo culturale e spessore scientifico. Al centro della serata i  valori, le tradizioni e il pensiero della sinistra democratica, di Gramsci come politico ma anche come giornalista e critico teatrale».

Nel 1916 scrisse sull’Avanti! un articolo sull‘infermiera inglese Edith Luisa Cavel, fucilata dai tedeschi per aver aiutato vittime innocenti. Una rappresetazione della vicenda si trova nel palazzo del Comune di Jesi, donata dall’artista Franco Bugatti.

Un-Gramsci-mai-vistoA partire dal recente volume Gramsci. Una nuova biografia (Feltrinelli), di Angelo d’Orsi, si è deciso di far conoscere quella vita in una forma diversa, ossia teatrale, con un Gramsci che si racconta in prima persona. L’appassionata narrazione della sua vita, nella forma di cinque monologhi (corrispondenti alle cinque parti del libro di Angelo d’Orsi), dialoga con momenti di musica e canti popolari di lotta e di lavoro, tratti dalla tradizione orale contadina e operaia. A curare i momenti musicali è il Canzoniere dell’Anpi.

«Eseguiremo brani che vanno dalla fine dell’800 alla morte di Gramsci – ha aggiunto Leonardo Lasca -. Credo che l’intellettuale sardo ci abbia lasciato molto: la sua frase più celebre “odio gli indifferenti” è un richiamo alle coscienze».

I biglietti, posto unico 10 euro, sono in vendita nella biglietteria del Teatro Pergolesi aperta dal mercoledì al sabato dalle 9.30 alle 12.30 e dalle 17 alle 19.30.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.