Connect with us

Lettere & Opinioni

JESI / Degenerazione cognitiva eppure niente “accompagno”

Lo sfogo di Massimiliano Lucaboni: «Mia madre è uscita da sola, è caduta ed è stata portata al pronto soccorso, chi devo “ringraziare?”»

JESI, 6 febbraio 2020 – Mercoledì 5 febbraio mia madre, 79 anni, esce di casa e cade rovinosamente a terra in via Setificio.

Fino a qui nulla di strano, capita, soprattutto alle persone anziane, poi certo le pessime condizioni delle nostre strade e marciapiedi non aiutano di certo la deambulazione. Arrivano gli agenti della Polizia Locale e la Croce Verde che la trasferisce in ospedale e ripeto fino a qui nulla di così eclatante. Capita.

Ma questa storia dimostra come nel nostro sistema sanitario ci sia qualcosa che non funziona come dovrebbe – non è l’unica purtroppi – e che crea danni.
Una settimana fa, infatti, mia madre viene chiamata alla Asur di via Guerri per sostenere  la visita che doveva decidere se avesse diritto all’ invalidità, il cosiddetto “accompagno”.
Decisi di farle fare questa visita dopo che la sua neurologa mi disse che la mamma soffriva di una forte degenerazione cognitiva che non solo le induceva vere e proprie allucinazioni ma addirittura le arrecava per brevi periodi perdita di cognizione di dove si trovasse e perché fosse in quel luogo.
Insomma, aveva bisogno di assistenza continua cosa che mi sono subito impegnato a trovarle. Ebbene, mercoledì mia madre approfittando di una breve assenza di chi l’accudisce, è uscita improvvisamente di casa, così senza un motivo, ed è in quel breve tragitto che è caduta. Incidente, tra l’altro,  dovuto anche ad un problema alle ossa che si porta da anni e che non le consente una deambulazione normale.
Ora mi domando ma come può  essere accaduto che una patologia così grave non è stata minimamente compresa dalla commissione che l’ha visitata alla Asur? Come è possibile che una diagnosi fatta da una professionista venga e no letta e considerata alla stregua di una lista della spesa? Ma come possono quattro persone ignare del quotidiano dell’altra, perché era facilmente comprensibile  che non sapevano neanche di cosa parlasse la diagnosi della dottoressa, ma come possono rifiutare un aiuto basandosi praticamente sul nulla?
Ma come è possibile una cosa del genere? Già chi viene visitato vive una condizione di disagio grandissima, se a questo aggiungiamo un’ indifferenza totale alle condizioni reali di chi viene visitato in base a cosa si emette un giudizio?
Non di certo in base a carte certificate e allora in base a cosa? Hanno scaricato mia madre in non più di 5 minuti, già dicendoci prima di sedere che avrebbero respinto la domanda. Ammetto: se le cose fossero andate diversamente non avrei esitato a denunciare la commissione medesima come correa di quanto accaduto a mia madre. Fortunatamente la mamma è tornata a casa piena di lividi ma comunque a casa.
Spero che questa lettera ispiri un po’ più di umanità e capacità da parte di chi dovrebbe occuparsi della salute e del bene degli altri.
Massimiliano Lucaboni

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Alta Vallesina2 ore fa

Fabriano / Guida con una patente falsa, denunciato

Nel corso dei controlli del fine settimana anche una denuncia per guida in stato di ebbrezza Fabriano, 8 agosto 2022...

Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / Gratta e vince 300.000 euro

La dea bendata bacia un fortunato che ha comprato il tagliando presso la tabaccheria “La Spina” Fabriano, 8 agosto 2022...

Cronaca10 ore fa

Jesi / Giardini, la fontanella c’è anche se è l’unica in funzione

L’ordinanza per arginare lo spreco d’acqua ha chiuso parecchi rubinetti pubblici ma nell’area verde ce n’è una per rinfrescarsi e...

Ospedale Carlo Urbani Jesi Ospedale Carlo Urbani Jesi
Cronaca10 ore fa

Jesi / Ospedale “Carlo Urbani”, due medici di rinforzo estivo

Figure professionali a tempo determinato per far fronte al fabbisogno nell’Uoc di Cardiologia e per la Medicina e Chirurgia di...

Eventi & Cultura10 ore fa

Jesi / “Arrivi e partenze”, storie nel magico momento dell’attesa

Stasera per il cartellone di Jesi Estate in Piazza delle Monachette, ingresso gratuito per una delle produzioni iconiche della compagnia...

Eventi & Cultura10 ore fa

Senigallia / Summer Jamboree #22: un’edizione mondiale

Sono tornati gli abbracci, i sorrisi, i balli condivisi e come sempre la grande musica, ha regalato grandi emozioni alle...

Attualità10 ore fa

Cingoli / Il Borgo nella notte dei desideri

Domani mercatino, visite guidate in centro, degustazioni, spettacolo di fuoco Cingoli, 8 agosto 2022 – Domani, martedì 9 agosto, il...

Lettere & Opinioni10 ore fa

Ambiente / Canfaito e San Vicino, la riserva non può ridursi ad attrazione turistica

lI continuo susseguirsi di manifestazioni ed eventi spesso “fuori contesto” ha trasformato i prati, soprattutto quello più conosciuto di Pian...

Attualità10 ore fa

Falconara / Franco Federici: «Degrado e pericoli in città e a Castelferretti»

Il consigliere di Italia Viva invita il Sindaco a intervenire e a monitorare la situazione Falconara, 8 agosto 2022 –...

Breaking news10 ore fa

Ancona / Oltre la crisi: numeri positivi per la Cna 

L’assemblea dei soci ha approvato all’unanimità i bilanci dell’Associazione Ancona, 8 agosto 2022 – Utili stabili anno su anno, costi...

Meteo Marche