Connect with us

Opinioni

JESI / Dodici tigli a Viale Trieste parlano di democrazia e partecipazione

Andreoli immobiliare 01-07-20

Rifondazione, dalla legislatura provinciale del 1994-1998 e nelle amministrative locali non ci sono più stati interventi che si ponevano il problema della viabilità e vivibilità di quel viale

La comunicazione dell’Amministrazione Bacci, del prossimo taglio di 12 tigli in Viale Trieste, ha sortito un effetto salutare per la popolazione jesina, in tanti e tante ieri sera eravamo lì anche se residenti in altri quartieri della città.

Dalla legislatura provinciale del 1994-1998 e le amministrative locali, non ci sono più stati interventi che si ponevano il problema della viabilità e vivibilità di quel viale.

Il parcheggio scambiatore che si trova a ridosso della stazione è lasciato pressochè all’abbandono e non merita neanche un cartello stradale che lo indichi. Recentemente la locale caserma della Polizia di Stato si è insediata nelle vicinanze, poteva essere l’occasione per aggiornarlo ma ogni speranza è stata vana.

Non sono servite le e mail, i post! Da molti anni ormai la popolazione vive senza avere notizie dei livelli di inquinamento della via in cui abita, le famose polveri sottili (Pm10) sono improvvisamente scomparse! Le macchine che stazionano lungo il viale dal mattino presto sino alle prime ore del pomeriggio: improvvisamente la norma, la consuetudine. Progetti per un trasporto urbano più confacente ai livelli di vivibilità europei, completamente abbandonati.

Autobus di dimensioni ridotte che non devastassero le strade jesine relegati a chiacchiere da bar o da sogni utopici, chi ricorda più i tanto evocati Pollicino? Oggi arriva come una doccia fredda la comunicazione che per motivi di sicurezza e di fine vita 12 tigli debbono essere abbattuti, purtroppo in tante città italiane, Ancona docet, sono notizie quasi giornaliere, con grave danno alla vivibilità, all’aspetto dei nostri rioni e parchi.

Nel diffuso bla, bla, sui problemi ambientali ci si dimentica proprio del ruolo che su questa tematica svolgono le piante.

Il Partito della Rifondazione Comunista, auspica che da un male nasca un bene, confidando nello spirito partecipativo della popolazione, ci piace pensare che la vicenda Caterpillar abbia evocato e rianimato l’animo profondamente democratico di questa città, le sue tradizioni migliori, solidaristiche, combattenti per la democrazia e la partecipazione popolare

Molto modestamente cercheremo di fare la nostra parte e daremo il nostro contributo.

Partito della Rifondazione Comunista

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Alta Vallesina43 minuti fa

Fabriano / La Banca degli Occhi compie vent’anni

Grande orgoglio per la città di Fabriano ma anche per la Regione Marche, che si dice vicina a questo progetto...

Alta Vallesina1 ora fa

Fabriano / Rapinarono e picchiarano anziana, in carcere per 2 anni e 5 mesi

L’uomo, 50 enne, e la donna 60enne erano entrambe residenti in città di Redazione Fabriano, 29 novembre 2022 – Nei...

Cronaca1 ora fa

Jesi / L’addio a Dario Pulita, una vita dedicata all’ideale repubblicano

I funerali questa mattina in San Massimiliano Kolbe, aveva 88 anni, una delle figure più importanti del repubblicanesimo cittadino di...

Cronaca3 ore fa

Jesi / Manutenzioni strade e marciapiedi, di cantiere in cantiere

Dopo gli interventi in via Calabria e via Sardegna da domani tocca a via Capponi per poi proseguire negli altri...

Cronaca3 ore fa

Pianello V. / Luce accesa da giorni, donna rinvenuta morta in casa

Inutili i soccorsi, decesso per cause naturali: sul posto Croce Verde di Cupramontana, automedica del 118 e Vigili del Fuoco...

Alta Vallesina6 ore fa

Cerreto D’Esi / Electrolux, contrazione dei volumi e lavoratori in esubero

Sarebbero 5 tra quadri ed impiegati e 8 operai quelli indicati dalla multinazionale svedese nel piano di contenimento costi Redazione...

Intervista col vampiro Intervista col vampiro
Tendenze9 ore fa

I migliori film horror sui vampiri 

Film horror e Vampiri sono un binomio perfetto. Nessun personaggio di fantasia riesce ad unire fascino e terrore come il conte...

Scala mobile di Palazzo Battaglia Scala mobile di Palazzo Battaglia
Cronaca10 ore fa

Jesi / Palazzo Battaglia, la scala mobile va in pensione

Dal 1 dicembre l’impianto di risalita non sarà più attivo dopo 30 anni, al vaglio l’ipotesi di realizzare un ascensore...

Cronaca10 ore fa

Jesi / Lavori al cavalcavia durante le festività: «Erano necessari»

«Il cantiere non interrompe la viabilità e garantisce gli accessi pedonali al centro storico», ha assicurato l’assessore Valeria Melappioni, ieri...

Attualità10 ore fa

Apiro / Da tutto il mondo per conoscere la realtà Panatta

Si amplia e si consolida il numero dei Paesi che apprezzano il Made in Italy dell’azienda Apiro, 29 novembre 2022...

Meteo Marche