Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / Emergenza: sportello di ascolto, al telefono un supporto per tutti

Servizio prezioso offerto dalla psicoterapeuta Romina Pulita in sinergia con l’assessora Marisa Campanelli

JESI, 16 marzo 2020 – In tempi di ansia generalizzata e confusione sul delicato momento che stiamo vivendo, il Comune di Jesi ha attivato un duplice e prezioso servizio di supporto alla cittadinanza.

Su iniziativa dell’assessora alle Politiche giovanili e Servizi sociali, Marisa Campanelli, sono state rese operative due linee telefoniche, una a cura delle educatrici del nido “Romero” rivolto ai genitori che abbiano bisogno di una «continuità educativa», l’altra aperta a tutta la cittadinanza.

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’assessora Marisa Campanelli

Si tratta dello sportello di ascolto gestito da Romina Pulita, psicologa iscritta all’Ordine della Regione Marche e psicoterapeuta sistemico-relazionale (foto in primo piano).

Già coordinatrice dei Servizi educativi per la prima infanzia, la dottoressa Pulita offre sostegno a tutti coloro che soffrano particolarmente il periodo di emergenza sanitaria e isolamento.

«Alcune persone percepiscono questa condizione come permanente – spiega la psicologa -. Altre chiedono conferme sul decreto e sulle norme da seguire, altri ancora hanno bisogno di supporto per ansia e ipocondria. L’emergenza ha creato panico generalizzato e le persone hanno bisogno di piccole strategie di sopravvivenza».

I numeri a disposizione sono 0731 538 426 oppure 333 212 77 12, disponibile tutti i giorni da lunedì al venerdì dalle 9.30 alle 11.

La risposta, sia a livello di feedback personale sia a livello numerico, è positiva: nonostante la psicologa disponga soltanto di un’ora e mezza e il servizio sia attivo da pochi giorni, riceve diverse chiamate ogni mattina.

Romina Pulita e Marisa Campanelli

«Siamo animali sociali – continua -, l’isolamento e la privazione fanno scattare meccanismi di regressione, paure arcaiche, senso di abbandono e di perdita della percezione del legame. Una delle funzioni di questo servizio è proprio il supporto all’abbattimento della solitudine che attiva problematiche, paranoie, pensieri ripetitivi e ossessivi».

«La paura è un’emozione utile a livello evolutivo e sana se contenuta: è la paura che ci permette di tenere comportamenti sicuri per noi stessi e per gli altri in questa situazione. Ciò che non è sano è la trasformazione della paura in angoscia e crisi di ansia, e questo sportello di ascolto vuole aiutare a bloccare quel meccanismo».

La dottoressa Pulita e l’assessora Campanelli sono due professioniste della salute mentale, dalla cui sinergia è nato questo prezioso aiuto alla cittadinanza.

«L’assessora voleva che un’esperta non solo offrisse ascolto, ma sapesse anche gestire situazioni di emergenza dal punto di vista emotivo-psicologico attraverso un contatto telefonico. Non è psicoterapia, ma è possibile gestire anche crisi di panico e di ansia».

Elisa Ortolani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi