Connect with us

Cronaca

JESI / FESTE MEDIOEVALI, LA CITTÀ RENDE OMAGGIO A SAN FLORIANO: IL PALIO HA INIZIO

paliofloriano5

(foto Pienne)

paliofloriano2

(foto Pienne)

paliofloriano

(foto Pienne)

paliofloriano3

(foto Pienne)

JESI, 4 maggio 2015 – Il tintinnio assordante di decine e decine di campanelle di coccio è riuscito a scacciare il grigiore del cielo e a dare spazio ad un sole primaverile; tanti i bambini che hanno accolto l’invito degli organizzatori della XXI edizione del “Palio di San Floriano”, ritrovandosi nel primo pomeriggio in piazza Federico II. Altrettanti e forse anche di più, gli accompagnatori dei piccoli che hanno assistito alle prime fasi della manifestazione che da questo pomeriggio e fino a domenica sera animerà le piazze e le strade del contro storico. Puntuali come da programma bambini e genitori sono poi entrati in Cattedrale dove sono esposte le reliquie di San Floriano, compatrono della Città; ad accoglierli il parroco che ha narrato la leggenda legata al santo che la Chiesa jesina festeggia oggi. Ha parlato delle sua fedeltà a quel Cristo che aveva conosciuto solo poco tempo prima e che voleva seguire anche a costo di quella vita che poi è stata interrotta da mani contrarie a quella nuova religione. Il sacerdote ha poi invitato bambini ed adulti a recitare la preghiera scritta sul retro del “santino” distribuito; terminata questa cerimonia il sacerdote ha invitato tutti coloro che avevano in mano la classica campanella ad alzarla per poterla benedire. Solo a questo punto, lo stesso religioso ha invitato tutti a suonare questo strumento che caratterizza la ricorrenza odierna.
Finito il rito religioso tutti sono usciti dalla Cattedrale per dare inizio al corteo; questo, preceduto dai piccoli sbandieratori della scuola jesina, dopo un breve giro verso le “Carcerette” è ritornato in piazza per riprendere il suo viaggio in direzione di Corso Matteotti seguito dagli sguardi dei genitori, dei curiosi e di alcuni turisti occasionali che hanno scattato foto a ripetizione. Il corteo è passato accanto alla decina di bancarelle eccezionalmente fatte sistemare lungo l’asse principale del centro cittadino per poi raggiungere la Chiesa di San Nicolò di fronte alla quale era allestita la bancarella dell’Unicef dove era possibile acquistare le celebri creazioni di stoffa note come “Pigotte”. La prima giornata del Palio di San Floriano si è conclusa con il concerto musicale strumentale di “MusicAntiqua” eseguito dai ragazzi della scuola media “Benedetto Croce” di Santa Maria Nuova, uno dei paesi impegnati nei prossimi giorni nella disputa del Palio.
La manifestazione riprenderà domani, alle ore 17,00, al Teatro Pergolesi con “Chi è di scena: storie e segreti del Teatro Pergolesi”, una visita guidata che si replicherà alle 19,00 alla scoperta del teatro, animata “dalle impertinenti interruzioni di Serpina”. L’ingresso è libero, ma occorrerebbe prenotarsi al numero 0731.206888.
(sedulio.brazzini@qdmnotizie.it)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Andreoli immobiliare 01-07-20
Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.