Connect with us

Cronaca

JESI / Fontana, l’obelisco che fa discutere

Ancora “sotto i ferri” per sistemare la pendenza e le crepe: intanto l’ironia degli jesini non si ferma

JESI, 27 giugno 2021 L’obelisco della fontana appena trasferita in Piazza della Repubblica è di nuovo attorniato dalle impalcature, sebbene si tratti di un montaggio più leggero del precedente.

Ma c’è di più, ora è stato coperto alla vista, per agevolare il lavoro di chi vi opera evitando che i riflessi della luce solare impediscano di vedere fessure, se ce ne sono. E questo non ha fatto altro che scatenare ancora ulteriori congetture sul suo stato. Che si stiano sistemando le crepe o che lo si stia raddrizzando, nessuno si vuole sbilanciare, fatto sta che le impalcature erano state tolte una settimana fa e già sono state rimesse.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Attualmente vi stanno lavorando soprattutto due restauratori, un uomo e una donna, impegnati per tutti gli interventi che si rendono necessari all’integrità del manufatto in questione.

Storto o non storto – i rumors dal Comune di Jesi -, nel caso sembra si tratti di misura estremamente piccola da sistemare, il cantiere sta procedendo e solo a intervento finito si potrà stabilire se tutto sia stato fatto “a regola d’arte” come pretende Roberto Morosetti. Il figlio del cittadino onorario Cassio sta seguendo i lavori con attenzione, e a distanza, da Milano dove vive.

Piazza Federico II

Comunque, lo sapremo certamente entro la prima settimana di luglio, vale a dire una quindicina di giorni prima della scadenza del 21 quando con congruo anticipo tutto dovrebbe essere riportato a come era e come Cassio Morosetti ricordava.

Piazza Federico II

Acqua zampillante compresa, sprigionata dalle fauci dei leoni e dalla bocca dei delfini. Lo spostamento della fontana ha scatenato la fantasia degli jesini: tantissime le canzoni che raccontano questa pagina della storia della città. Dopo il brano Gli pendescritto e cantato da un musicista jesino che si fa chiamare Drizzate De Palo, ci sono Perdere l’onore” e “La voce del buon padrone” di Attilio Carducci.

JESI / L’obelisco pende? L’ironia lascia il segno sui lavori in piazza

Intanto ruspe in azione in Piazza Federico II dove è stato rimosso quel che resta dell’impianto originario della fontana e dove a fine agosto, il 22, Stefano Bollani inaugura il Festival Pergolesi Spontini.

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
 
 


Meteo Marche