Connect with us

Attualità

JESI / GIOVANI MUSICISTI CALIFORNIANI E L’ORCHESTRA FIATI DI ANCONA IN CONCERTO AL PERGOLESI

JESI, 16 maggio 2018 – Interessante serata di musica, sabato 19 maggio alle ore 20, al Teatro Pergolesi; una cinquantina di giovani studenti dell’università americana di Berkeley (California) e l’Orchestra Fiati di Ancona saranno protagonisti di un concerto che il pubblico potrà godere gratuitamente.

La “Berkeley Wind Ensemble” sta effettuando una tournèe in Europa, iniziata a Zagabria, che dopo la tappa di Jesi toccherà Serra de’ Conti, Lucca e Roma.

Nella seconda tappa marchigiana il gruppo si esibirà venerdì 18 maggio nel Chiostro di San Francesco.

L’orchestra californiana è diretta  da Robert Colonico; a Jesi i 50 elementi suoneranno brani di Bernstein, Rossini, Delle Cese, Gorb, De Haan ed altri compositori tra i quali lo jesino Giancarlo Aquilanti, da anni emigrato negli States, dove insegna nell’Università californiana, che nel 1979 fondò il Coro “Regina della Pace”.

Di Aquilanti sarà eseguita, in prima assoluta, l’”Ouverture Italiana”.

Alla serata, come detto, prenderà parte anche l’Orchestra fiati di Ancona, diretta da Mirco Barani, che aprirà la serata musicale con brani di Rossini, Balmages, De Haan e Bernstein.

L’ingresso al Pergolesi sarà libero fino ad esaurimento dei posti.

 

s.b.

Continua a leggere
Lascia un commento

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

Attualità

JESI / NUOVA AREA DI SGAMBAMENTO PER CANI IN VIA DEL BURRONE

via del Burrone

Recintata e dotata di fontana, tre panchine, un gazebo e un contenitore per la raccolta delle deiezioni. Per il parco del Vallato in corso approfondimenti

JESI, 23 luglio 2018Un’area di sgambamento cani in via del Burrone (foto in primo piano) recintata e attrezzata, per risolvere definitivamente una problematica che si sta trascinando da tempo in una zona, quella attorno agli impianti sportivi di via Tabano, particolarmente frequentata da chi si muove a piedi, in bicicletta e dagli stessi proprietari di animali.via del Burrone
Lo ha deciso la Giunta comunale approvando il progetto predisposto dall’Area Servizi Tecnici che individua come area quella posta a fianco del lato lungo del campo sportivo “Cardinaletti”, per una dimensione complessiva di oltre 3 mila metri quadrati e a una distanza non inferiore ai 40 metri dalle abitazioni presenti per
garantire pieno rispetto anche dei residenti.
L’area sarà recintata con una rete alta due metri, dotata di due cancelli pedonali per i fruitori e un cancello carrabile per l’accesso dei mezzi per lo sfalcio dell’erba e la manutenzione di alberature e siepi.
Al fine di tutelare il benessere degli animali e migliorarne la fruibilità, l’area sarà dotata di una fontana in ghisa per l’approvvigionamento dell’acqua, un gazebo ombreggiante, tre panchine in legno, un contenitore per la raccolta delle deiezioni canine ed un cartello informativo all’ingresso che illustrerà le modalità di fruizione dell’area.via del Burrone
L’investimento previsto è di poco meno di 13 mila euro. Verranno inoltre messe a dimora 3 querce, 13 lecci e
4 ciliegi forniti a titolo gratuito dall’Assam.
Quella che sorgerà alla zona di via Tabano è la seconda area sgambatura dopo l’altra realizzata lo scorso anno all’ex Smia. Relativamente alla petizione di alcuni cittadini riguardo la realizzazione di una terza area al Parco del Vallato, l’Area Servizi Tecnici si riserverà di compiere gli opportuni approfondimenti.
Continua a leggere

Alta Vallesina

FABRIANO / OSPEDALE, DUELLO “SOCIAL” TRA SINDACO ED ARTECONI

Arteconi contro Santarelli: “Basta propaganda sui social network”

 

FABRIANO, 23 luglio 2018 Per un Primo Cittadino che alza la voce in difesa dell’Ospedale Profili (e quindi del punto nascita al centro del dibattito politico e a rischio chiusura), c’è un Consigliere Comunale che punta il dito contro Santarelli e lo invita a “Uscire dall’inutile e finta comunicazione positiva e guardare in faccia la realtà perché con il politichese non si arriva da nessuna parte”.

Ma andiamo con ordine, perché prima delle stoccate di Vinicio Arteconi (Associazione Fabrino Progressista) la miccia che ha scatenato la polemica è “spuntata” sulla bacheca Facebook del Sindaco di Fabriano.

Nel lungo post sullo stato di salute dell’Ospedale Profili, il primo cittadino parte subito all’attacco perché osserva che “Il punto nascite è solo la punta dell’iceberg”. Ecco quindi la conferma della richiesta di incontro / confronto con il ministro (anche lei pentastellata) della sanità Giulia Grillo.

“In questi mesi ho cercato di fare una comunicazione positiva della nostra struttura per non creare allarmismi e per far capire alle persone che nonostante tutto abbiamo un ospedale che potrebbe essere l’eccellenza dell’entroterra e non solo”. Ecco quindi l’elenco fatto dal primo cittadino ad osservare che il reparto senologia costruito con professionalità e impegno dal gruppo del dottor Parca e trasferito a Senigallia ele carenze di organico nel reparto chirurgia.

“Dovrebbe essere il nostro fiore all’occhiello, però in altre strutture come Jesi troviamo personale in sovranumero tanto da poterlo dirottare in altri reparti”. Poi Santarelli punta il dito nei confronti della condizione del Pronto Soccorso che “Nonostante venga riconosciuto come il migliore dell’Area Vasta soffre di mancanza di orgnico che solo il sacrificio degli operatori presenti riesce a non far sentire. Il problema non è non è solo il numero dei parti ma soprattutto la carenza di pediatri e anestesisti”.

L’attacco del primo cittadino 

“Noi cerchiamo di tenere alto il nome dell’ospedale – conclude attaccando Santarelli – stiamo mostrando proattività e ci stiamo assumendo le responsabilità. Per questo non possiamo non denunciare il lento ma progressivo smantellamento della sanità pubblica, soprattutto dell’entroterra, fatto nel silenzio generale. Andremo a parlare del reparto pediatria e ostetricia ma il report sarà completo perchè è ora che si passi dalle chiacchiere ai fatti e che chi ha la competenza per programmare le assunzioni lo faccia il prima possibile almeno per affiancare e poi sostituire i professinisti che stanno per raggiungere l’età della pensione. Perchè non posso andare dal Ministro a chiederle di fare le assunzioni”.

Arteconi contro Santarelli: “Non prenda in giro i cittadini”

Contesta così, su tutta la linea, quanto scritto sui social dal Primo Cittadino Vinicio Arteconi, che incalza. “Il suo ruolo non è quello di non allarmare i cittadini. Come il ruolo dei parlamentari Terzoni e Romagnoli non è quello di parlare a sproposito dell’ospedale. Lo avrete capito che Fabriano sarà sempre un vaso di coccio tra due di ferro che si chiamano Stato e Regione?”

Critica l’utiliuzzo dei social Arteconi, osservando che “Potete stare i mesi a fare post su facebook per far vedere le date sulle carte bollate, ma questo fulmine a ciel sereno è arrivato anche perché Fabriano ha smesso di seguire nelle sedi opportune l’iter di questa autorizzazione. Io e Andrea Giombi avevamo chiesto la creazione di una commissione politica permanente sulla difesa della salute, per controllare in tempo reale tutti dossier caldi sui servizi sanitari, e far sentire la voce forte della comunità, invece ci avete votato contro”.

“Basta propaganda sui social network”

“Per Fabriano serva la politica quella vera”, prosegue così l’attacco Arteconi perché secondo il Consigliere Fabriano deve mettere in campo una politica forte, diventando “Interlocutore forte di Ministero e Regione, con idee chiare di prospettiva e strategia sul futuro dell’ospedale e questa visione dovrà essere difesa fino allo stremo, anche mobilitando la città”.

E poi la stoccata finale, con l’invito a tutti i pentastellati a guardare in faccia la realtà. “Voi del Movimento vi vantavate di stare in mezzo alla gente, uscite dalla vostra inutile e finta comunicazione positiva e abbiate il coraggio di guardare in faccia la realtà. Con il politichese non si arriva da nessuna parte”.

(s.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Continua a leggere

Attualità

CUPRA MONTANA / UNA NOTTE DEL VERDICCHIO DA APPLAUSI

CUPRA MONTANA, 22 luglio 2018 – Ieri pomeriggio (sabato 21 luglio) un addensamento di nuvole nere proprio sopra il cielo di Cupra Montana aveva fatto temere il peggio per l’avviata manifestazione “Notte del Verdicchio”, poi il sereno ha accompagnato tutti gli appuntamenti fino a notte inoltrata tra divertimenti, musiche, balli appena accennati che seguivano il Blues, degustazioni dei migliori prodotti vinicoli locali e buon cibi.

A dire il vero già verso le ore 18.00 si cominciava a notare auto parcheggiate tutte intorno la fascia esterna del paese, denotando una considerevole presenza di affezionati partecipanti alla “Notte del Verdicchio”. L’offerta di intrattenimenti e spettacoli vari, nonostante fosse concentrata in poche ore, è stata ben concepita tanto che i numerosi visitatori hanno potuto godere tutto il programma a cominciare dalla esposizione di Auto d’Epoca e delle Vespe Piaggio fino al concerto “Slick Steve & The Gangsters”.

Tutto intorno l’anello del Centro Storico erano stati posizionati punti di intrattenimento come in Corso Giacomo Leopardi dove alle ore 18.30 si è animato il Laboratorio per i bambini con “Mani in pasta” (appuntamento al quale i più piccoli partecipano sempre numerosi) poi “Giochiamo insieme” con i trucca bimbi ed anche alcuni gonfiabili per farli divertire spensieratamente.

Ma la “Notte del Verdicchio” ha offerto interessanti momenti agli adulti con le deliziose Degustazioni in Piazza IV Novembre, denominata per l’occasione “Salotto del Verdicchio”, ascoltando lo spettacolo del gruppo musicale “Julia Shore Quartet” e a seguire altro spettacolo musicale degli “Reciclato Blues” in Piazza Cavour; mentre un paio d’are dopo ancora uno spettacolo musicale in Corso Giacomo Leopardi con i “Capabrò” e in via Marianna Ferranti con il gruppo “Verdicchio sound system” per arrivare alle ore 23,30 quando è iniziato il concerto degli “Slick Steve” seguito da una folla di appassionati.

Ha riscosso successo la mostra “Tra immagine e scrittura” di Patrizia Bettarelli e Serena Nono, presso la sala espositiva “Raul Bartoli” in Via Marianna Ferranti (mostra che rimarrà aperta fino al 2 Settembre 2018). Dunque è calato il sipario anche su questa bella manifestazione che ha richiamato anche quest’anno migliaia di affezionati, saliti a Cupra Montana per l’offerta di spettacoli ed anche per “respirare” un po’ di aria fresca che da noi non manca mai.

(o.g.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Questo slideshow richiede JavaScript.

Continua a leggere

Ti possono interessare

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - per la pubblicità: commerciale@qdmnotizie.it - tatufoli.commerciale@qdmnotizie.it - tel. +39 349 1334145