Connect with us

Cronaca

JESI / “Il nuovo Montirozzo”: la satira on line non risparmia nessuno

«Come perdere le elezioni spostando cose»: il numero zero della rivista si è già fatto notare

JESI, 17 gennaio 2021 – Ha fatto capolino su Facebook e non è di certo passata inosservata la copertina del numero zero de “Il nuovo Montirozzo“, quindicinale satirico di vita cittadina destinato al web.

Per ora ci si deve accontentare dei titoli che, però, promettono articoli… interessanti. Vedremo.

Il Nuovo Montirozzonasce sulla tradizione dei periodici satirici e umoristici che venivano realizzati a Jesi prima e dopo la Guerra, come “Il Pupazzetto” e appunto Il Montirozzo“. In copertina il fatto d’attualità per accellenza: lo spostamento della fontana che finisce in testa al sindaco Bacci.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Questa novità editoriale si presenta come «un organo di informazione ironico e disincantato che promuove la satira su temi come la politica cittadina (e non), i personaggi e le abitudini degli jesini, la religione e la cultura, con un occhio di riguardo al giornalismo “online, sempre più in bilico tra sensazionalismo a tutti i costi e cronaca».

Nel settembre del 1946 iniziò la pubblicazione “Il Montirozzo“, rivista satirica da cui questa moderna prende evidentemente spunto, che aveva la direzione amministrativa in via Costa Mezzalancia. La guerra era appena terminata e si respirava in città una grande voglia di rinascita: il direttore era Edgondo Angelelli, ma hanno collaborato anche nomi di spicco come Corrado Olmi, Lello Longhi, e tantissimi collaboratori tra i quali Edmondo Marcucci, Silvano Rossini e Tullio Cecon.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche