Connect with us

Attualità

JESI / IL RACCONTO DELL’ESINO: PREMIATE LE SCUOLE “FEDERICO II” E “LEOPARDI”

Esino Italia Nostra

Nell’ambito del concorso “La città si racconta” indetto da Italia Nostra, prossimo appuntamento all’oasi di Ripa Bianca venerdì 31 maggio

JESI, 25 maggio 2019 – Le scuole secondarie di primo grado Leopardi Federico II di Jesi hanno vinto il concorso “La città si racconta“. Indetto da Italia Nostra, l’evento prese il via tre anni fa rivolgendosi alle scuole secondarie di primo grado.

Il fiume Esino è stato il tema scelto per quest’anno scolastico, attentamente studiato dalle classi seconde A, B, C e D della Leopardi, e dalla prima B della Federico II.

La premiazione si è svolta ieri pomeriggio, 24 maggio, nell’aula magna dell’istituto di Piazzale San Savino, alla presenza dei dirigenti scolastici, degli insegnanti, delle famiglie, dei ragazzi e delle ragazze.

Dal 1955 Italia Nostra si batte per la salvaguardia dei beni culturali artistici nazionali. La sezione di Jesi da tre anni ha privilegiato quella più costruttiva e stimolante: il coinvolgimento degli istituti scolastici, affidando alle energie e alla competenza degli educatori e all’entusiasmo degli alunni il raggiungimento di tali ambiziosi obiettivi.

Il concorso “La città si racconta“, con il coordinamento della presidente della sezione jesina Costantina Marchegiani e di Simona Cardinali della Pinacoteca civica, ha visto l’impegno dei dirigenti Rossella Bitti e Massimo Fabrizi, e della Fondazione Federico II Hohenstaufen, con la vice presidente Franca Tacconi.

Gli studenti e le studentesse sono riusciti  a sviluppare diversi aspetti del tema: allo studio degli elementi naturalistici, hanno aggiunto il significato storico del fiume, mettendo ricchezza nei contenuti e dimostrando di aver svolto una ricerca approfondita.

Agli istituti scolastici sono stati consegnati premi in denaro (100 euro). Venerdì prossimo, 31 maggio ore 17 (ingresso gratuito), all’oasi naturalistica di Ripa Bianca sarà dato risalto all’esito del progetto: i ragazzi infatti, hanno realizzato plastici e brochure turistiche che serviranno a loro stessi per trasformarsi in Ciceroni all’interno dell’area verde.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.