Connect with us

Attualità

JESI / ILLUSTRAZIONE DEL PIANO DI EMERGENZA COMUNALE PER POCHI INTIMI

Pec centro sociale san giuseppe

Un’occasione importante per essere informati in caso di eventi calamitosi, l’ironia dell’assessora Paola Lenti: «Si vede che gli jesini si sentono sicuri»

JESI, 19 giugno 2019 – Una manciata di persone ha partecipato ieri pomeriggio, 18 giugno, al primo dei due incontri organizzati dal Comune per informare i cittadini  in merito ai comportamenti da tenere in caso di eventi calamitosi che potrebbero abbattersi sulla città.

Pec centro sociale san giuseppePresenti al Centro sociale l’Incontro di via Tessitori, quartiere San Giuseppe, l’architetto Francesca Sorbatti, gli assessori Roberto Renzi e Paola Lenti che, ironicamente, ha commentato: «Si vede che gli jesini si sentono sicuri. Eventi calamitosi sono rari per fortuna, ma è bene prepararsi con cura per evitare situazioni spiacevoli».

Il comandante della Polizia Locale, Cristian Lupidi, ha illustrato il Piano di Emergenza Comunale, spiegando come il Comune ha recepito la normativa. Conoscere, informare e prevenire sono tre concetti base su cui si fonda lo stesso Piano, redatto con l’obiettivo di prendere in considerazione tutti i fenomeni di calamità naturali che possono registrarsi nel nostro territorio e indicare le azioni e le attività da svolgere.

Pec centro sociale san giuseppe«La risposta dinanzi a emergenze di questo tipo deve essere semplice – ha detto Lupidi -, deve cioè ridurre l’errore umano e la reazione emotiva, in modo da evitare il panico. Per questo motivo vengono eseguite esercitazioni, in modo da essere pronti in caso di emergenza».

Flessibilità e semplicità sono le parole d’ordine: «Il Piano deve potersi adattare alle emergenza e deve essere snello, non possiamo avere a che fare con pagine e pagine di indicazioni. Va anche detto che più è grande l’emergenza più la programmazione serve a poco, in quei casi ci si rimbocca le maniche». Lupidi, ricordando che il Sindaco è la massima autorità di protezione civile, ha evidenziato come il Piano di emergenza viene costantemente aggiornato in  collegamento con la Prefettura. Il prossimo appuntamento si terrà il 25 giugno nella sala ex II Circoscrizione di via San Francesco alle ore 21. 

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.