Connect with us

Cronaca

JESI / Impalcatura attorno all’obelisco, poi lo smontaggio

Nell’arco della mattinata gli operai nel cantiere hanno allestito l’intelaiatura: atteso il verdetto del Tar sul referendum

JESI, 14 aprile 2021 – Rimosse le leonesse, i tritoni e le vasche ora è la volta dell‘obelisco: gli operai del cantiere della fontana in Piazza Federico II hanno lavorato questa mattina per allestire l’intelaiatura.

L’obelisco, onde evitare di doverlo rifare completamente ex novo, sarà smontato in tre pezzi e rinforzato con parti in acciaio, quindi rimontato.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Si cercherà di evitare scavi eccessivi in profondità per non avere sorprese, visto che il cardo e il decumano romani passano all’inizio di via del Fortino.

Sarà utilizzato un cavo diamantato per la divisione del manufatto, mentre il rinforzo interno alla struttura ne garantirà la resistenza sismica.

Le firme dell’iniziativa promossa dal comitato PiazzaLibera saranno depositate al protocollo del Comune «a testimonianza del fatto che gli jesini vogliono una via democratica che possa permettere a tutti i cittadini di scegliere se stravolgere o meno le due piazze principali del nostro centro storico».

Intanto c’è attesa perla pronuncia del Tar – prevista per oggi – al quale è stato depositato il ricorso sulla decisione dei Garanti di non accettare il referendum in merito allo spostamento della fontana.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche