Connect with us

Attualità

JESI / IN PIAZZA DELLA REPUBBLICA CANDELE ACCESE IN RICORDO DI GIULIO REGENI

Sit – in con un minuto di silenzio alle 19.41 di venerdì 25 gennaio

JESI, 19 gennaio 2019 – La città di Jesi sarà una delle oltre cento piazze italiane a ricordare Giulio Regeni il prossimo 25 gennaio, alle ore 19. Proprio quel giorno di tre anni fa, Giulio aveva inviato l’ultimo sms prima di essere sequestrato e poi torturato e ucciso nei giorni seguenti in Egitto.

«Ci ritroveremo in Piazza della Repubblica, sotto allo striscione che campeggia sulla balconata del Municipio – spiega Paolo Gubbi, coordinatore della Consulta per la Pace –. Lo avevamo promesso ai genitori di Giulio, lo scorso anno, quando hanno partecipato alla giornata del 6 gennaio. Un gesto simbolico: candele accese e un minuto di silenzio per chiedere verità e giustizia per Giulio Regeni».

Accanto alla Consulta ci saranno anche Amnesty Interational e il comune di Jesi con l’assessore Luca Butini. Il Comune, su proposta del gruppo consiliare Jesi in Comune, aveva aderito alla campagna lanciata da Amnesty “#veritàpergiulioregeni”.

L’invito è aperto a tutta la cittadinanza, il ritrovo è in piazza dalle 19 in poi. L’occasione anche per dimostrare sostegno alla famiglia. Alle 19.41 saranno accese le candele e rispettato un minuto di silenzio. Proprio a quell’ora infatti, Giulio ha inviato il suo ultimo sms. In questi tre anni grazie all’impegno di molte persone, si è continuato a chiedere quella verità e quella giustizia che ancora mancano.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

ferramenta Sarti - Castelplanio
Granpanda 03-04-20


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.