Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI, LA DECISIONE / LA SALMA DEL VESCOVO MAGAGNINI SARÀ TRASLATA IN CATTEDRALE

JESI, 22 maggio 2015 – Autorizzazione concessa; la salma del Vescovo Rambaldo Magagnini potrà essere trasferita, dal cimitero in cui si trova, all’interno della cattedrale di San Settimio. Il via libera è stato concesso dalla Giunta comunale “che ha espresso parere favorevole alla tumulazione privilegiata, così come previsto dal regolamento di polizia mortuaria laddove si acconsente una località diversa dal cimitero nell’ipotesi che concorrano ‘giustificati motivi di speciali onoranze e, comunque, per onorare la memoria di chi abbia acquisito in vita eccezionali benemerenze’”. E di benemerenze il Magagnini ne ha conquistate tantissime nel corso della sua vita pastorale alla guida della chiesa jesina. Nato nel 1807 da nobile famiglia, fu eletto vescovo il 6 maggio del 1872 e in questo ruolo si fece apprezzare per una serie di interventi a favore della chiesa jesina e non solo. Tra le altre cose si ricorda che Mons. Magagnini fu promotore e finanziatore di tanti lavori come la costruzione delle chiese di S. Maria Nuova, Borgo Loreto e Pantiere; curò i restauri della più antica chiesa cittadina, Santa Maria del Piano, San Rocco a Scisciano, S, Maria degli Aroli a Monsano, San salvatore a Poggio Cupro e la parrocchia di Castelplanio. E non basta. Favorì la costruzione dei nuovi conventi per le suore carmelitane e per le clarisse, promosse e sostenne studi istituendo premi per gli alunni meritevoli. Di lui, in particolare, si ricorda quanto operato nella nuova facciata del Duomo sulla quale è impresso il suo nome. Morì all’età di 85 anni il 24 dicembre del 1892. Ora, ad autorizzazione ottenuta, non resta altro che aspettare i lavori per ospitare la salma.

.

Andreoli immobiliare 01-07-20
Condividi
 
 


Meteo Marche