Connect with us
TESTATA -

Cronaca

JESI / La raccolta firme per abolire la caccia

Anche nei nostri uffici comunali si può firmare a favore del referendum

JESI, 8 agosto 2021 Raccolta firme per abolire la caccia, anche negli uffici comunali di Piazza Indipendenza si potrà firmare per chiedere un referendum.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Promosso dal Comitato Aboliamo la caccia, il referendum è un’occasione unica che in molti, attivisti e semplici cittadini che hanno a cuore gli animali e la biodiversità, auspicano da anni.

«Finalmente possiamo cambiare la storia del nostro Paese, risparmiando la vita ad animali e umani, ed evitando l’inquinamento dei nostri territori (boschi, campagne, fiumi, laghi e falde acquifere) a causa dei milioni di cartucce e pallini di piombo», scrive il Comitato promotore nei volantini, presenti anche all’atrio del Comune.

La caccia, infatti, sostengono i promotori, oltre a essere uno “sport” crudele nei confronti degli animali selvatici indifesi e un’attività inquinante, provoca danni al turismo ed è pericolosa anche per gli umani: ogni anno sono decine le morti causate dalla caccia (di cui molte civili, di comuni cittadini colpiti involontariamente) e le persone ferite (50 solo nella stagione venatoria 2018-19).

Esistono metodi incruenti di contenimento della fauna selvatica, che spesso si avvicina ai centri abitati in quanto le attività umane, impattando sui loro habitat naturali, causano carenza di cibo.

«La fauna selvatica – scrive l’Associazione Vittime della Caccia – deve essere tutelata, non gestita, e non deve finire sul banco di un supermercato. I problemi di coabitazione, sempre e comunque causati dall’uomo, devono essere risolti, non utilizzati come pretesto per uccidere ancora più animali».

Oltre un miliardo e mezzo di animali sono uccisi ogni anno legalmente in Italia

«In alcune regioni del Nord Italia – spiega inoltre il Wwf – è diffusa ancora la “polenta e osei” preparata con piccoli passeriformi che provengono dalla cattura con reti e trappole e in altri casi da mercati esteri dove le regole e i controlli sono più blandi. Lo stesso vale per la carne di ungulato come quella di cervo, capriolo e cinghiale che è proposta ai ristoranti senza traccia dell’origine con grave danno alla fauna selvatica e in alcuni casi anche della salute pubblica».

Alla fine della stagione di caccia, a febbraio, ogni anno si registra un enorme abbandono di cani utilizzati dai cacciatori (più di 700 mila in tutta Italia). Cacciatori che nemmeno le stesse federazioni sportive di tiro ammettono nelle proprie file.

L’abolizione della caccia, inoltre, farebbe risparmiare allo Stato italiano decine di milioni di euro, impiegati ogni anno per il ripopolamento di animali uccisi dalla caccia, acquistati all’estero, e per alimentare l’industria delle armi.

A Jesi è sufficiente prenotare al numero 0731 538 224, 0731 538228 o 0731 538 430.

«Con la tua firma permetti agli animali selvatici di vivere liberi secondo l’equilibrio naturale: ferma la cruenta e crudele carneficina di chi si diverte a uccidere esseri senzienti».

Elisa Ortolani

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  
    

news

Attualità40 minuti fa

Cingoli / Alberghiero “Varnelli“: al Teatro Farnese la consegna dei diplomi 

L’Istituto ha celebrato le proprie eccellenze con una festa per gli studenti che avevano terminato il ciclo di studi negli...

Cronaca2 ore fa

Jesi / Media Leopardi: presentato il secondo volume “Storie da ragazzi 2” (video)

Un sabato da ricordare quello di ieri alla Bocciofila con il secondo volume dell’Antologia dei Ragazzi Jesi, 22 maggio 2022...

Breaking news4 ore fa

Covid-19 / Nelle Marche 599 positivi, 156 in provincia di Ancona

L’incidenza ancora in calo, oggi a 379,32 e rapporto positivi testati al 22,9% Ancona, 22 Maggio 2022 – Nelle Marche...

Jesi4 ore fa

Jesi / Fioretto femminile, Matilde Calvanese argento in Coppa Italia Under 23

La jesina in forza alla fiamme Oro ha perso in finale 15-6. Buoni piazzamenti anche per gli altre jesine Tortellotti,...

Attualità4 ore fa

Moie / Alla Fornace, “Riempiamo le scatole“ (video)

Incontro molto partecipato con l’associazione Ánemos per presentare il progetto Book Box, nato grazie alla collaborazione tra la biblioteca e...

Attualità5 ore fa

S. Maria Nuova / Oggetti e sogni consegnati al futuro: sigillata la capsula del tempo

Verrà riaperta il 13 giugno 2050, scambio di idee ed esperienze generazionali per unire il mondo del “passato” con quello...

Calcio8 ore fa

Promozione / Il Moie Vallesina esulta, il Sassoferrato Genga non molla

Tre turni al termine, 9 punti ancora in palio. Sabato prossimo Sassoferrato Genga – Barbara, Villa San Martino – Moie...

Chiaravalle9 ore fa

Chiaravalle / Molinelli, ‘gioca sui pattini 2022’

Appuntamento dedicato a bambini e ragazzi dai 5 ai 12 anni, ancora non agonisti. Partecipanti provenienti da tutta la regione...

Attualità12 ore fa

Monte Roberto / L’amore non ha età: dopo 53 anni arriva il “sì”

In un maggio lontano si sono conosciuti e ieri hanno coronato il loro sogno d’amore Monte Roberto, 22 maggio 2022...

Bassa Vallesina12 ore fa

Chiaravalle / Onorio Olivi rivive la tragedia: «Hanno voluto salvare la loro nave, sono eroi»

L’affondamento del rimorchiatore Franco P. inabissatosi in un tratto di mare dove la profondità è di 1.200 metri nella notte...

Meteo Marche