Connect with us

Cronaca

JESI / L’Avis dona alla Caritas 1.500 euro

«Siamo una famiglia e quindi ci si aiuta», le parole di Bruno Dottori, presidente dell’associazione jesina dei donatori di sangue

JESI, 29 dicembre 2020 – Un assegno da 1.500 euro è stato consegnato questa mattina alla Caritas da parte dell’Avis di Jesi: la donazione è avvenuta nella struttura di Viale Papa Giovanni XXIII alla presenza del direttore della Caritas, Marco D’Aurizio, del presidente dell’Avis, Bruno Dottori e dell’assessora ai servizi sociali, Marialuisa Quaglieri.

«Tradizionalmente l’Avis organizzava prima di Natale la mostra con i disegni dei bambini nella chiesa di San Nicolò e contestualmente chiamavamo i donatori per gli auguri e per ritirare un pacco dono – ha spiegato Dottori -. Purtroppo la pandemia ci ha impedito di replicare l’appuntamento così abbiamo deciso di devolvere parte di quel pacco alla Caritas che tanto sta facendo in questo momento: siamo una famiglia, nelle famiglie ci si aiuta».

«Il pensiero dell’Avis ci aiuterà nelle nostre attività – ha detto D’Aurizio -. In questo momento storico gli ultimi sono diventati più ultimi: l’aiuto non è solo materiale ma è necessario far diventare queste persone autonome. Le situazioni di fragilità sono tante e diverse: non è la mancanza di cibo o abiti l’aspetto più difficile ma il donare tempo».

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’assessora Quaglieri ha evidenziato «il lavoro egregio svolto dalle associazioni in questo momento: questa donazione evidenzia proprio il potere della rete delle realtà di volontariato che ha permesso alla Vallesina di reggere. Dobbiamo costruire percorsi per dare alle persone una vita dignitosa».

Sono circa 80 le famiglie sostenute dalla Caritas all’Emporio solidale: «Non sapevamo come gestire la prima ondata – ha aggiunto D’Aurizio -. Ora abbiamo imparato e le richieste sono stabili: i pacchi viveri sono pronti e appena arriva la richiesta partono».

«Le Avis nelle Marche hanno fatto un piccolo miracolo – ha concluso Dottori – Siamo riusciti, nonostante il calo nelle donazioni registrato la scorsa primavera, a donare delle sacche di sangue al Lazio».

Eleonora Dottori

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche