Connect with us

Cronaca

JESI / L’obelisco pende? L’ironia lascia il segno sui lavori in piazza

Si scatena la fantasia degli jesini: dal rifacimento della canzone “Depende” a “Gli pende”, al poeta vernacolare Bordini che chiede il prezzo per spostare il leone rampante in Piazza Nova

JESI, 22 giugno 2021 L’obelisco in Piazza della Repubblica pende? E’ la domanda che in molti si stanno facendo davanti alla fontana traslata davanti al Teatro Pergolesi.

fontana Jesi piazza Federico II

Per qualcuno è un effetto ottico, per altri non ci sono dubbi. Di sicuro lo spostamento della fontana ha stimolato la fantasia degli jesini.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Tra i contributi più divertenti, pubblicato dal comitato Piazzalibera, c’è la canzone “Gli pende” scritta e cantata da un musicista jesino che si fa chiamare “Drizzate De Palo” riprendendo per assonanza il gruppo “Jarabe de palo” e la canzone “Depende.

«Che l’obelisco sia dritto, che l’urbanistica è un mistero, che la piazza sia più bella, che la giunta dice il vero…gli pende. Che la fontana sia di tutti, o una proprietà privata, che il migliore offerente, co’ l denaro l’ha acquistata..gli pende», canta l’anonimo cantautore.

Prima di lui già gli Onafifetti, con la “Storia dello spostatore di fontane“, aveva ironizzato sull’intervento.

Sui social anche il poeta vernacolare Marco Bordini dice la sua scivendo un post in cui chiede «quanto vado a spendere per spostare il monumento sito davanti all’ingresso del Comune a Piazza Nova», firmato «un sampietrino verace doc. Lontano (non ancora morto)».

(e.d.)      

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
 
 


Meteo Marche