Connect with us

Cronaca

JESI / Lutto: ci ha lasciato Giuseppe “Pino” Cuscito

Professore in pensione aveva insegnato materie tecniche all’Istituto Marconi Pieralisi, un protagonista nella storia del Gruppo 7C del Circolo Cittadino

JESI, 14 aprile 2021 – Altro lutto che ha colpito Jesi, il mondo della scuola e dello sport.

E’ deceduto nel primo pomeriggio di oggi, all’ospedale di Fabriano, dove era ricoverato da domenica scorsa, colto dall’ennesima embolia polmonare, Giuseppe Pino Cuscito, ex professore in pensione 73enne.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Nell’ospedale fabrianese lo stavano curando con molta dedizione tanto che sembrava in ripresa.

Proprio ieri mattina la figlia Claudia lo aveva sentito telefonicamente e Pino era sereno e speranzoso. «Mi aveva detto che entro pochi giorni lo avrebbero dimesso dice Claudia tra le lacrime poi mi ha detto che era soddisfatto perché era riuscito a farsi finalmente la barba dopo alcuni giorni. Pensava già al compleanno di Aurora, la nipotina che il 2 maggio compie 7 anni e voleva farle una sorpresa».

Aveva insegnato materie meccaniche all’istituto Marconi Pieralisi di Jesi ed era socio del Circolo Cittadino, tra i protagonisti della storia del Club 7C (Comitato cene colazioni club calcio circolo cittadino).

Negli ultimi mesi era solito passeggiare lungo Corso Matteotti con il suo grande amico Roberto Ciccoli, collega e operatore scolastico, aveva una battuta per tutti e si fermava frequentemente a parlare di calcio, soprattutto della Juventus e della Jesina, e dell’evolversi della vita politica e amministrativa della città.

Grande sconcerto tra gli amici di sempre, tra i soci del Circolo e tra tutte quelle persone, tantissime, che lo hanno conosciuto. Era un appassionato del gioco del biliardo e delle carte.

Incredulità da parte di uno degli amici più vicini, Sergio Felcini, che è stato con Pino in contatto telefonico nelle ultime ore e mai si sarebbe aspettato di apprendere una tale notizia.

Lascia la figlia Claudia, le adorate nipotine Maria Vittoria e Aurora, la sorella Rosa Bianca.

La camera ardente allestita presso la casa del commiato Ciccoli e Brunori in via Don Battistoni a Jesi.

I funerali si terranno venerdì 16 aprile alle ore 15 in cattedrale, nella chieda del Duomo.

Cuscito era stato collega anche del nostro Gianluca Fenucci che così lo ricorda: “Pino insegnava materie tecniche, meccanica, all’Ipsia e negli ultimi anni era diventato un collaboratore dei presidi e dei dirigenti della scuola perchè responsabile delle gite scolastiche e di istruzione. Era ben voluto, gli studenti gli volevano tutti bene e anche i colleghi.

Ho un ricordo nitido di Pino, ci vedevamo spesso nei collegi dei docenti, insieme all’amico e collega Roberto Ciccoli, allo stadio, perchè veniva quasi sempre a vedere la Jesina negli anni quando ho allenato. Scherzando con gli amici diceva a tutti che la formazione me la faceva lui. Era un personaggio, uno sportivo dentro, un simpaticone. Doveva essere dimesso e invece all’improvviso se n’è andato”.

(e.s.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche