Connect with us

Attualità

JESI / Matrimoni e vicende della Royal Family

Con l’esperta Marina Minelli il racconto della Corona più prestigiosa del mondo, quella inglese

JESI, 7 febbraio 2020Curioso, delizioso e intrigante è stato trascorrere un pomeriggio insieme ad un insieme consistente di signore e signorine (donne) e pochissimi signori e signorini (uomini) a Palazzo Bisaccioni, ospiti della Fondazione Cassa di Risparmio di Jesi, dove ho avuto l’onore e l’ardire di occuparmi, per un pomeriggio, dei matrimoni reali inglesi.

In giacca e cravatta (made in England, ovvio) ho presentato Marina Minelli, scrittrice, giornalista, blogger ed esperta di Famiglia Reale (con la maiuscola) Inglese. E insieme a lei il suo ultimo libro “Royal Weddingdalla Regina Vittoria al Principe Harry, i matrimoni che hanno creato il mito della Monarchia inglese”.

Marina già nel 2009 ha creato “ww.altezzareale.com”, il primo sito italiano dedicato alla storia e alla cronaca delle famiglie reali. Con la Newton Compton ha pubblicato “101 storie di regine e principesse che non ti hanno mai raccontato”, “101 storie sulle Marche che non ti hanno mai raccontato”, “Le regine e le principesse più malvagie della storia” e, con Maria Paola Cancellieri, “Misteri, crimini e storie insolite delle Marche”.

Quando abbiamo deciso la scaletta, già la regina Elisabetta II aveva scagnarato di brutto con il principe Harry e la consorte Megan Markle (forse meglio dire: aveva avuto dei contrasti d’opinione coi due ragazzi che vogliono rifarsi una vita in Canada senza i soldi di mamma e babbo, magari abitando in una casetta piccolina in Canada o dormendo sotto un cielo di stelle: fra l’altro Megan è appunto una … canadese).

corona inglese palazzo bisaccioni (7) corona inglese palazzo bisaccioni (6) corona inglese palazzo bisaccioni (5) corona inglese palazzo bisaccioni (3) corona inglese palazzo bisaccioni (2) corona inglese palazzo bisaccioni (1)
<
>

Allora in corsa abbiamo cambiato la scaletta. Non solo la storia dei matrimoni reali eccetera eccetera ma un’apertura, a tutta pagina, con le news (non faknews) sulle vicende della ultime ore.

Marina è stata bravissima a sfruttare le notizie che le arrivano da amici del Regno Unito e non solo, per cui è stato facile argomentare e raccontare in modo suadente e preparato, di fronte alla curiosità silenziosa del pubblico tanto che se qualche repubblicano o antimonarchico avesse mandato un drone a seguire il dibattito, nessuno se ne sarebbe accorto.

Il suo racconto, partendo da Harry e dalle slide che componevano il bignamino di quanto stava accadendo in … tempo reale (ovviamente…), è poi rientrato, con un aggancio da maestra, nel racconto che ha dato il titolo alla serata.

Marina è una scrittrice che coinvolge l’interesse su qualsiasi cosa tratti e stavolta ha superato se stessa. Aneddoti, immagini che raccontavano la trasformazione, nei secoli, dei matrimoni reali inglesi che, da eventi privati e celebrati nell’intimità, sono poi diventati, con lungimiranza che attinge dal secchio del business, uno straordinario mezzo che promuove la dinastia ed il Paese.

Vedremo adesso, con la Brexit, se la “splendid isolation” degli abitanti del Regno Unito nel 19esimo secolo, ritornerà in auge. Sono convinto, dopo aver partecipato come relatore alla serata, che la Royal Family sarà sempre un punto di riferimento.

Lo ha dimostrato anche lo spazio dedicato a Lady Diana ed alle sue vicende.

A Jesi quel che accade a Londra e nelle tenute in cui corrono felici i corgie, cani prediletti e forse anche incoronati (e non è una battuta, ho trovato una foto curiosa e simpatica, che dimostra, vera o non vera, l’amore di Elisabetta per gli animali) interessa, e non è solo gossip. Jesi è o non è una Città Regia?

Allora bisogna che si adegui…

Giovanni Filosa

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.