Connect with us

Cronaca

JESI / Matteo Renzi al Circolo Cittadino: «Mangialardi il più preparato» (video)

Il leader di Italia Viva: «Siamo la casa di chi non è populista, bisogna ripartire dal lavoro»

JESI, 16 settembre 2020 – Si è soffermato in un breve giro al Circolo Cittadino dove era atteso l’ex premier e attuale leader di Italia Viva, Matteo Renzi. Ha gettato uno sguardo verso i canpi da tennis e ha ricordato come lo jesino Roberto Mancini, ai primordi da allenatore, sia stato sulla panchina della Fiorentina.

Prima di incontrare candidati ed elettori, Renzi si è soffermato sulla terrazza con la stampa, per rispondere ad alcune domande.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Campagna elettorale molto complicata naturalmente – ha esordito – perchè la preoccupazione principale di tutti, ma anche nostra, più che alle elezioni è dedicata ai posti di lavoro. Il Coronavirus significa un cambiamento radicale nella storia del nostro pianeta e nostra. Ci sono 500 mila persone che hanno perso il posto di lavoro, 35 mila che hanno perso la vita, quindi la priorità è rimettere in piedi i cantieri, ripartire con l’occupazione, trovare l’occasione perchè le nostre regioni così belle tornino a correre e a crescere. Poi ci sono le elezioni e noi siamo quelli che abbiamo mandato a casa Salvini ma che non vogliono diventare grillini».

E con un inciso: «Siamo la casa di chi non è populista ma di chi scommette sul futuro e la bellezza dell’Italia».

D3F26CFE-904D-4D22-810A-8750DAF9E6AD E0495D40-CDDA-4B52-8EC7-742E89FD22E4 2096EC40-EEB4-47E7-8E96-03A1A59FD9E4 F8F8FDE3-7752-43C2-AEFE-D7C58A9C9752 87130F28-FF31-4EA4-9CEB-61831D0A4522 3463F1BB-8005-4B76-8EF4-3086BC24199F 5B68B3A1-8E6A-4A36-A03F-250F5447A5F9 6CB5D32A-72C4-4D9E-8620-C8C9EC292B04 D8645ED7-F9E8-4B88-9A21-26733791FB47 FE2045F4-F87E-49A9-A6FC-BF24CE0134F7 2994001F-A544-41AE-B6D2-2436BA2B6B2B 8CF6A09E-3759-4AC2-94EE-A2C8082B19C3 545F42E7-B170-4AB8-8D15-D332E4ACCD43 7640E4AA-45BB-4A51-BD5F-134FA5B0C3E2 55213A0B-04F5-4FD9-8BCF-56918EAF1BC8 3F0875BF-54A1-4174-80ED-ACDE9B841B94 3625B70F-02A1-44FC-9785-1245986DC3CF F6AEC9B3-FC1D-4BFA-90D3-D197068F93D3
<
>
L'arrivo di Matteo Renzi al Circolo Cittadino

Non poteva mancare, naturalmente, visto l’accenno, un approfindomento sul M5S, e Renzi è stato molto chiaro: «Con i grillini ci siamo messi d’accordo a livello nazionale per un motivo, perché Salvini voleva uscire dall’Europa e dall’euro, se avesse vinto lui non avremmo preso i 209 miliardi, il Recovery fund non ci sarebbe stato».

«La scommessa a livello nazionale è spendere bene questi soldi, a livello territoriale, però, le differenze tra noi e i grillini sono troppo forti, noi non siamo per il reddito di cittadinanza, e poi tutte le volte che Beppe Grillo parla capisco perché non ci può essere accordo con loro».

Comunque vada la tornata elettorale di fine settimana «l’impatto sul governo non ci sarà, le elezioni decidono il governatore delle Marche e mi auguro che vinca Maurizio Mangialardi, il più preparato per quell’incarico. Ma nelle Marche come in Toscana, Veneto, Campania, Puglia e Liguria, vince e governa chi si candida alla leadership della regione. Non mettiamo nel mezzo il governo nazionale». A Roma  ci sono altri pensieri….

Una regione vicina, nel novero di quelle fedelissimamente rosse è caduta di recente e Matteo Renzi è lapidario:«L’effetto Umbria spero che non ci sia, essendo le Marche e la Toscana regioni storicamente rosse, anche se per percorsi diversi, si guarda con più attenzione a questo territorio. Penso che la sfida importante sia rivolta ai fondi che arriveranno dal Mes: il candidato di Fratelli d’Italia che è sovranista non li vuole prendere, quello del centrosinistra sì. Nella ripartizione sono un miliardo di euro per le Marche destinati ai pronto soccorsi, ospedali, infermieri, personale sanitario, i cittadini dovrebbero votare per questo non per scelte ideologiche: se vince Mangialardi arrivano se vince Acquaroli no, la partita è questa. Noi di Italia Viva candidiamo per il Consiglio regionale figure importanti», le Marche ne hanno bisogno.

All’incontro erano presenti, tra gli altri, l’on. Ettore Rosato, coordinatore nazionale dei comitati di Italia Viva, l’on. Lucia Annibali, Fabio Urbinati, capogruppo in Consiglio regionale e candidato, Gennaro Campanile, candidato sindaco a Senigallia, i candidati di Ancona Fabiola Caprari, Franco Federici, Maurizio Marchionni, Francesco Possanzini, Giacomo Marinelli, quindi Silvia Rosati e Matteo Bitti, coordinatori provinciali.

Pino Nardella

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.