Connect with us

Cronaca

JESI / NELLA CHIESA DI SAN NICOLÒ SCOPERTO L’AFFRESCO PIÙ ANTICO DI JESI

JESI, 16 agosto 2016 – Un affresco di 2 metri per 2 metri, presumibilmente databile tra l’anno Mille e il 1200 posto a circa 5 metri nella navata centrale: è questa l’importante scoperta venuta alla luce nei giorni scorsi nella chiesa di San Nicolò, durante i lavori di restauro del dipinto.

La chiesa di San Nicolò

La chiesa di San Nicolò

L’opera pittorica più antica della città di Jesi se confermata nella datazione, risalente all’Alto Medioevo, che supererebbe il frammento della testa d’angelo addossato al pilastro ottagonale del presbitero nella chiesa di Santa Maria del Piano, riferibile al XII secolo.

I lavori, eseguiti dalla professoressa Francesca Pappagallo, docente e coordinatrice dell’Istituto di Restauro delle Marche dell’Accademia di Belle Arti di Macerata, sotto l’egida del Ministero dei Beni Culturali, sono il frutto della forte volontà di realizzarli dell’Associazione Templari Cattolici d’Italia, Commanderia ex Val d’Esino, che custodiscono la chiesa dal 2012, e dei Padri Carmelitani del convento di Santa Maria delle Grazie di Jesi.

A restauro avvenuto si possono riconoscere le figure di due santi tra i quali, a sinistra, un San Michele psicopompo – vale a dire accompagnatore delle anime dei morti nell’oltretomba – che avanza tenendo con un dito una stadera dove sono visibili due figure femminili, una per ogni piatto, e al centro quel che resta di un orribile demone nero con corna, orecchie bovine e zampe di lupo che ghermisce una donnina, collocata nel piatto destro della bilancia.

Sulla destra vi è l’immagine di un altro santo, ancora non identificato – ma potrebbe anche trattarsi di una santa – che regge con la mano destra il corto bastone di un vessillo e con la sinistra sembra mostrare un libro aperto.

Sopra le due figure ci sono i loro nomi in lettere latine, o almeno così sembrano, e citano “Mikael” insieme ad altre lettere non identificabili.

Particolare dell'affresco con la bilancia e il demone

Particolare dell’affresco con la bilancia e il demone

Questa scoperta, dunque, porterebbe a spostare indietro di diversi anni nel tempo la storia dell’edificio di San Nicolò, del quale si hanno tracce sin dal XII secolo: il più antico della nostra città.

L’altezza, inoltre, alla quale si trova l’affresco dimostrerebbe che la chiesa, in quel periodo storico, era già costruita come la vediamo adesso e, quindi, doveva avere un’importanza e una dignità notevoli per il territorio circostante e oltre.

Dalle foto si possono individuare i particolari sopra citati ma molte sono ancora le domande che insorgono guardando l’affresco: perché quella croce gemmata? Che rapporto c’è fra l’arcangelo e il santo? Perché l’angelo, anziché calzare dei sandali aperti o essere scalzo, calza quella che sembra una scarpa nera appuntita?

Presto, al termine delle ricerche, l’associazione Cavalieri Templari Cattolici d’Italia, Commanderia ex Val d’Esino, renderà disponibile l’accesso alla chiesa di San Nicolò e al suo affresco medioevale.

(p.n.)

Condividi
  
    

news

Alta Vallesina2 ore fa

Fabriano / Guida con una patente falsa, denunciato

Nel corso dei controlli del fine settimana anche una denuncia per guida in stato di ebbrezza Fabriano, 8 agosto 2022...

Alta Vallesina3 ore fa

Fabriano / Gratta e vince 300.000 euro

La dea bendata bacia un fortunato che ha comprato il tagliando presso la tabaccheria “La Spina” Fabriano, 8 agosto 2022...

Cronaca9 ore fa

Jesi / Giardini, la fontanella c’è anche se è l’unica in funzione

L’ordinanza per arginare lo spreco d’acqua ha chiuso parecchi rubinetti pubblici ma nell’area verde ce n’è una per rinfrescarsi e...

Ospedale Carlo Urbani Jesi Ospedale Carlo Urbani Jesi
Cronaca9 ore fa

Jesi / Ospedale “Carlo Urbani”, due medici di rinforzo estivo

Figure professionali a tempo determinato per far fronte al fabbisogno nell’Uoc di Cardiologia e per la Medicina e Chirurgia di...

Eventi & Cultura9 ore fa

Jesi / “Arrivi e partenze”, storie nel magico momento dell’attesa

Stasera per il cartellone di Jesi Estate in Piazza delle Monachette, ingresso gratuito per una delle produzioni iconiche della compagnia...

Eventi & Cultura9 ore fa

Senigallia / Summer Jamboree #22: un’edizione mondiale

Sono tornati gli abbracci, i sorrisi, i balli condivisi e come sempre la grande musica, ha regalato grandi emozioni alle...

Attualità9 ore fa

Cingoli / Il Borgo nella notte dei desideri

Domani mercatino, visite guidate in centro, degustazioni, spettacolo di fuoco Cingoli, 8 agosto 2022 – Domani, martedì 9 agosto, il...

Lettere & Opinioni9 ore fa

Ambiente / Canfaito e San Vicino, la riserva non può ridursi ad attrazione turistica

lI continuo susseguirsi di manifestazioni ed eventi spesso “fuori contesto” ha trasformato i prati, soprattutto quello più conosciuto di Pian...

Attualità9 ore fa

Falconara / Franco Federici: «Degrado e pericoli in città e a Castelferretti»

Il consigliere di Italia Viva invita il Sindaco a intervenire e a monitorare la situazione Falconara, 8 agosto 2022 –...

Breaking news9 ore fa

Ancona / Oltre la crisi: numeri positivi per la Cna 

L’assemblea dei soci ha approvato all’unanimità i bilanci dell’Associazione Ancona, 8 agosto 2022 – Utili stabili anno su anno, costi...

Meteo Marche