Connect with us

Attualità

JESI / NIENTE FONDI PUBBLICI PER IL PALATRICCOLI, SI APRIRA’ UN BANDO

JESI, 20 dicembre 2019 – Nessun nuovo investimento dal Comune per far fronte alle emergenze strutturali che colpiscono il Palasport Ezio Triccoli.

Questo è quanto emerso  ieri in Consiglio Comunale, durante la presentazione, con relativa approvazione, del programma triennale dei lavori pubblici (annualità 2020 – 2021 – 2022).

Niente intervento diretto dunque, ma l’apertura di percorsi diversi per dei lavori che non possono più essere messi in lista d’attesa, con la disponibilità di spesa corrente o la possibilità di accendere nuovi mutui destinate ad altre opere ritenute di maggiore interesse collettivo.

Tempo addietro era stata la Uisp, gestore dell’impianto, a presentare un elenco dettagliato degli interventi da effettuare: manutenzione e messa a norma degli impianti elettrici ed idraulici, l’installazione di nuovi tabelloni elettronici, e il completamento dell’impermeabilizzazione del tetto. Inoltre veniva segnalata la necessità di  metter mano anche alle gradinate del campo sportivo Cardinaletti che stanno mostrando segni di cedimento.

Costo complessivo stimato, circa  € 800mila.

Un progetto vero e proprio però, non è mai stato depositato. L’Aurora basket invece aveva espletato tutte le formalità burocratiche per la costruzione di un nuovo impianto di gioco, ma dal Comune non hanno ritenuto sufficienti le garanzie economiche presentate.

Oltre che sul Palas, il focus si sposta anche sull’adiacente “Cardinaletti”, bisognoso di illuminazione adeguata e del rifacimento della pista di atletica.

In questo caso, il contratto di gestione è in scadenza e senza possibilità di proroga, quindi sarà necessario almeno attendere l’esito della nuova procedura di gara.

“Siamo ben consapevoli che il Palas, come altre strutture sportive, necessita di manutenzioneafferma l’assessore allo sport Ugo Coltortiallo stato attuale, considerato l’impegno economico che viene richiesto,  l’unica possibilità che abbiamo è quella di istituire dei percorsi, come fatto per la piscina o il campo da rugby”.

L’assessore traccia la road map: “Daremo l’incarico ad un tecnico per valutare effettivamente tutti i lavori che andrebbero fatti nelle strutture di quell’area, individuando le priorità d’intervento. Di conseguenza, apriremo un bando d’interesse pubblico, con la speranza che vorranno partecipare anche soggetti in sinergia tra loro, per fare in modo che l’intervento sia il più completo possibile”.

Marco Pigliapoco

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  


Meteo Marche