Connect with us

Attualità

JESI / OPPOSIZIONI E PROGETTO GIOVANI: DOV’È FINITA “JESI ESTATE”?

Carenza di eventi estivi che possano soddisfare la voglia di aggregazione dei ragazzi, mozione presentata anche dalla maggioranza

JESI, 23 giugno 2019 – Si discuterà delle iniziative legate a Jesi Estate in occasione del Consiglio comunale  in programma alle 15 di lunedì 24 giugno. Alle segnalazioni delle opposizioni si aggiungono quelle del Progetto giovani: tutti evidenziano una carenza di iniziative.

Silvia Gregori

La consigliera Silvia Gregori, Forza Italia, segnala come già la scorsa estate sia stata scarna di eventi «lasciando spesso la città quasi deserta soprattutto ad agosto». «Quali provvedimenti – chiede la consigliera – ha adottato o intende adottare l’Amministrazione per arricchire con eventi di musica, teatro, arte, intrattenimento, il cartellone di Jesi Estate 2019?». E relativamente ai commercianti del centro storico chiede quali provvedimenti prenderà il Comune per consentire ai negozianti di «prolungare la chiusura delle attività in modo da garantire un servizio che sia in linea con il periodo estivo e gli orari di affluenza al centro».

Agnese Santarelli

Di iniziative culturali parla anche la consigliera Agnese Santarelli di Jesi in Comune riferendosi all’Unesco Creative Cities Conference svoltasi a Fabriano (leggi l’articolo). «Hanno partecipato all’evento oltre 130 città dai cinque continenti, oltre 80 hanno inviato un loro massimo rappresentante. L’obiettivo della manifestazione era quello di coinvolgere, per un lungo periodo, un pubblico nazionale ed internazionale con un’offerta significativa di eventi e appuntamenti culturali. All’interno nelle numerose iniziative anche il progetto “Le città dell’Orsa” che unisce nove città marchigiane in un unico segno che richiama il Grande Carro, collegandole, in pieno spirito Unesco, sotto il tema della creatività».

Secondo la consigliera si tratta «evidentemente, di una vetrina importantissima sotto il profilo culturale e turistico, tanto che ha visto la partecipazione anche del Presidente della Repubblica, Sergio Mattarella (leggi l’articolo). Sarebbe stata un’occasione importante e utile anche per la costruzione della tanto decantata valorizzazione e visione di insieme del nostro territorio. Il Comune di Jesi era a conoscenza di questo importante evento e si è attivato in qualche modo per partecipare?».

Studenti e studentesse jesini del progetto Giovani e Istituzioni

Una percezione, quella legata alla carenza di eventi estivi, emersa anche a seguito di confronti avuti con gli studenti degli Istituti superiori della città. La mozione, presentata dalla maggioranza con Nicola Filonzi (Jesiamo) e dal presidente del Consiglio comunale Daniele Massaccesi, impegna «il Sindaco e la Giunta a valutare, per il periodo estivo, una programmazione di iniziative culturali o sportive, volte a stimolare la partecipazione dei ragazzi (tornei e cineforum all’aperto) e per il periodo invernale, spazi di incontro non necessariamente vincolati ad una consumazione di cibo o bevande (un esempio può essere, qualora sostenibile in base a mezzi a capacità finanziarie, la pista di pattinaggio sul ghiaccio o la creazione di strutture geodetiche temporanee)».

I giovani jesini, infatti, hanno segnalato «un’insufficienza di iniziative e proposte aggregative che siano in grado di trattenere i giovani nel tessuto urbano, stimolandoli ad incontrarsi nella realtà cittadina in precisi spazi di ritrovo. Carenza percepita in particolare nel periodo estivo, quando, in mancanza di attrattive, i giovani preferiscono lasciare la città per raggiungere le località balneari».

«La nostra città può offrire spazi adeguati, ma attualmente poco utilizzati – hanno riferito i ragazi e le ragazze – quali i giardini dell’antistadio, il parco del Vallato, il parco del Ventaglio o, per il periodo invernale, la stessa piazza Federico II».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.