Connect with us
TESTATA -

Eventi & Cultura

JESI / Palazzo della Signoria, il video del Ctg Vallesina

Palazzo della Signoria

Oggi il primo appuntamento della rassegna “Storia, Arte & Cultura

JESI, 10 aprile 2021 – Al Palazzo della Signoria, con la sua ricca Biblioteca Planettiana dove sono custoditi libri, fondi antichi, cartografie, stampe, carte tipografiche, è dedicato il primo video che il Centro Turistico Giovanile Vallesina Aps presenta con la nuova rassegna “Storia, Arte & Cultura”, contenitore di testimonianze sulle tante eccellenze del nostro territorio.

Realizzato grazie al prezioso contributo del personale della Biblioteca, sarà in rete da sabato prossimo sia sulla pagina Facebook Ctg Vallesina – Jesi che su quelle culturali del Comune di Jesi, vale a dire Biblioteca Planettiana e Jesi Cultura e Turismo.

«Il video è stato realizzato in due puntate – spiega il presidente del Ctg Vallesina, Maurizio Gualdoni -.La prima andrà in onda sabato 10 aprile mentre la seconda uscirà sabato 17 aprile».

«Questa nuova rassegna nasce in risposta alle pesanti difficoltà causate dalla pandemia, che tra le altre cose ci ha impedito di visitare di persona molti luoghi a noi vicini ma spesso poco conosciuti. Abbiamo quindi pensato di portare questi luoghi a casa dei nostri amici. Il format scelto è quello dei video su temi specifici, che consente da una parte una visione snella e adatta alla pubblicazione sui social, dall’altra un invito per il pubblico a visitare di persona i luoghi presentati non appena possibile e ad approfondire i temi trattati. Inoltre, la pubblicazione sui social consentirà la visione anche a un pubblico non locale, promuovendo quindi il nostro territorio nel solco della mission che l’Associazione si è data».

La realizzazione dei video è stata affidata a operatori professionali e concordata con enti e associazioni, nell’ottica del “fare rete” che da anni caratterizza l’opera del Ctg Vallesina Aps. Un importantissimo aiuto economico per la realizzazione dei video è rappresentato dal contributo del 5 x 1000 donato all’Associazione, che a sua volta lo trasforma in servizio per la comunità.

«Tutti i periodi di difficoltà nascondono in sé anche i germi di nuove opportunità – aggiunge il presidente – speriamo quindi che la situazione che stiamo vivendo sia di stimolo a una rinascita del nostro territorio, a cui cerchiamo di contribuire con questa iniziativa».

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi