Segui QdM Notizie
https://www.qdmnotizie.it/wp-content/uploads/2024/06/skin-bannerok-.jpg

Attualità

JESI PANATHLON, IL “PREMIO STUDENTE ATLETA” A BENEDETTA BALDUCCI E EDOARDO CLEMENTI

JESI, 20 maggio 2019 – Il ‘Premio Studente Atleta’, la borsa di studio che viene concessa dal Club Panathlon International di Jesi ogni anno a due studenti di ambo i sessi che nell’anno scolastico precedente a quello in corso abbiano frequentato la Scuola Media di 1° e 2° grado nel nostro territorio, è stata assegnata a Balducci Benedetta e a Clementi Edoardo.

La cerimonia durante una conviviale presso l’Hotel Federico II di Jesi, alla presenza dell’assessore allo sport Ugo Coltorti e di Marco Porcarelli, in rappresentanza del Coni Marche.

Il premio, consistente in un assegno di €.500,00, è stato consegnato dal Presidente del Club jesino Avv. Fabio Fittajoli a ognuno dei due studenti per gli ottimi profitti scolastici e i conseguiti meriti sportivi nelle manifestazioni ufficiali delle Federazioni Sportive riconosciute dal Coni.

La selezione delle domande, presentate per concorrere al premio, ha impegnato seriamente la commissione del Panathlon che tra 19 ragazzi, tutti con eccellenti risultati scolastici e sportivi, ha individuato i vincenti.

Balducci Benedetta, che ha frequentato lo scorso anno scolastico la II media al Giacomo Leopardi di Jesi, conseguendo la votazione media del 9,08 e praticando la disciplina della danza, allenandosi presso la palestra Linea Club di Jesi, ha partecipato a diversi concorsi e ha vinto borse di studio in Italia e all’estero.

Clementi Edoardo invece ha frequentato, conseguendo una media dell’ 8, l’Istituto Tecnico Industriale Statale Marconi di Jesi e praticando il Judo presso la A.S.D Judo Samurai di Jesi è arrivato primo in campionati nazionali ed internazionali svolti dal 2015 al 2019.

La serata è stata un momento di grande gioia per i genitori, per i professori e per i dirigenti sportivi, che sono riusciti ad ottenere questo splendido risultato educativo, e per tutti i Panathleti che perseguono l’educazione giovanile forgiata dalla competizione sportiva, dallo studio e dalla lealtà.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

News