Connect with us

Altri sport

JESI / Panathlon premia Iris Pelingu e Francesco Cercaci

Migliori studenti atleti dello scorso anno scolastico, a loro una borsa di studio di 500 euro: incontro via zoom

JESI, 21 dicembre 2020 – Quest’anno la premiazione al migliore “Studente Atleta”, che impegna ogni anno il Panathlon di Jesi in un contatto costante con le scuole e con le società sportive, è stata particolarmente sentita, in considerazione dell’anno scolastico trascorso per lo più nel periodo in cui la pandemia non ha permesso che si svolgesse completamente l’attività sportiva e quella scolastica come d’abitudine.

Il “Premio Studente Atleta” è la borsa di studio che viene concessa dal Club Panathlon International ogni anno a due studenti di ambo i sessi che nell’anno scolastico precedente a quello in corso abbiano frequentato la scuola secondaria di 1° e 2° grado nel nostro territorio.

Quest’anno l’incontro si è svolto comunque ma via zoom, sarebbe stato illogico saltare questa edizione.

La borsa di studio di 500 euro è stata assegnata a Iris Pelingu e Francesco Cercaci.

Iris nell’anno scolastico 2018-2019 ha frequentato la classe IV sez. C del Liceo Artistico Mannucci” – Indirizzo Arti Figurative – di Jesi, con la media del 9,21.

Iris Pelingu

La sua disciplina sportiva è la pallavolo e nel 2019/2020 ha partecipato al campionato di serie B1 Femminile (3° campionato nazionale) girone C con la Polisportiva Lorella di Moie di Maiolati.

Francesco Cercaci nell’anno scolastico 2018-2019 ha frequentato la classe III sez. B dell’Ic  Bartolini di Cupramontana, con media scolastica del 9,73.

Fiorettista, appartiene al Club Scherma Jesi e nel ranking regionale occupa la terza posizione.

Francesco Cercaci

Un incontro affollato di personalità importanti, oltre ai due premiati. Ha salutato il presidente del Panathlon jesino, Andrea Moriconi, cui sono seguiti il governatore del Distretto Italia Area 5, Lucio Montone, il consigliere internazionale, Luigi Innocenzi, l’assessore allo sport del Comune di Jesi, Ugo Coltorti.

I ragazzi hanno confermato quanto sia importante e necessario un corso scolastico in presenza. All’unisono hanno dichiarato che, anche se l’impegno sportivo e quello scolastico sono gravosi, sono riusciti a ottenere splendidi risultati mettendoci tanta volontà. Saranno gli atleti o gli scienziati di domani?

Dei due giovanissimi resta l’idea dell’impegno e del coinvolgimento, che i ragazzi, come quasi tutti della loro generazione, sanno quello che vogliono.

Montone ed Innocenzi hanno sottolineato come questa borsa di studio, che premia l’impegno di tutti i club d’Italia coinvolti per dare un esempio concreto di sinergia fra la quotidianità e lo sport, deve considerarsi un punto di partenza, mentre l’assessore allo sport Coltorti, ormai abituato a seguire una città come Jesi che è sempre e comunque in prima linea anche a livello societario, ha condiviso l’idea che «il premio vero e proprio ce lo fanno i ragazzi col loro impegno”.

La conviviale … via zoom ha rimandato la conviviale in presenza. Si spera il più presto possibile.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
 
 


Meteo Marche