Connect with us

Attualità

JESI / PASSIONE E MORTE DI GESÙ: LA MOSTRA FOTOGRAFICA (foto)

Dopo 12 edizioni la sacra rappresentazione non è andata in scena al Parco del Ventaglio sostituita dai suggestivi scatti allestiti a Palazzo dei Convegni

JESI, 15 aprile 2019 –  Quest’anno la sacra rappresentazione della Passione e Morte di Gesù – che si svolgeva la Domenica delle Palme al Parco del Ventaglio, coinvolgendo circa 150 figuranti – ha segnato un momento di pausa. Ma possiamo comunque riviverla nella mostra fotografica allestita dagli organizzatori, l’Associazione culturale dell’Arco, a Palazzo dei Convegni (sino al 19 aprile).

«Ricominceremo l’anno prossimo, nel 2020 – spiega Giorgio Massera, regista dell’evento che apriva la Settimana Santa sin dal 2007 -, ci siamo fermati perché l’impegno è tanto, si dispiega praticamente per tutti i 12 mesi e c’è bisogno di un rinnovamento dei costuni e delle scene ma, soprattutto, di nuova linfa giovanile che ci aiuti nelle fatiche degli allestimenti. Ritorneremo, comunque, con l’impegno di sempre e con quell’entusiasmo che non è mai mancato».

20190415_184455 20190415_184042 20190415_184014 20190415_183952 20190415_183941 20190415_183932 20190415_183614 Passione gesù 20190415_183536 20190415_183449 20190415_183432 20190415_183420 20190415_183328 20190415_183254 20190415_183240 20190415_183215 20190415_183149 20190415_182312 20190415_182306 20190415_182240 20190415_182209 20190415_182157 20190415_182402
<
>
Giorgio Massera

La mostra prende le mosse dalla prima edizione, nel 2007, per arrivare all’ultima, quella del 2018, un cammino con più di cento fotografie che ripercorrono tutte e 12 le edizioni. Ma si possono ammirare anche alcuni  allestimenti: il tavolo dell’ultima cena, Getsemani l’orto degli ulivi, la Croce, la tunica insanguinata e la corona di spine, l’abbigliamanto dei soldati romani, le lance, le insegne, la spugna che fu intrisa d’aceto.

Inoltre, si può assistere, sempre all’interno, alla proiezione di un video relativo all’edizione 2018, della durata di circa un’ora. Luciano Fabian riveste – per la terza volta – il ruolo di Gesù, ruolo che ha visto altri quattro interpreti – il primo è stato Diego Bossoletti – succedersi nel corso degli anni.

(p.n.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.