Connect with us

Cronaca

JESI / Politiche sociali, l’accoglienza fa discutere

comune di jesi

«Il nostro Ambito territoriale è quello che spende di più per progetti a favore dei più fragili», ha sottolineato il sindaco Bacci durante l’ultimo Consiglio comunale

JESI, 4 gennaio 2021 – «Una voce del Dup da sottolineare è quella degli interventi sul sociale, importanti per la rilevanza che hanno nel nostro territorio. Quello che viene fatto dall’Asp9 con Jesi capofila in materia di integrazione e inclusione, in tempi in cui le strade dell’accoglienza sono sempre più accidentate, è fondamentale».

Così Tommaso Cioncolini, consigliere di maggioranza nelle fila di Jesinsieme, nella seduta del Consiglio comunale dello scorso 29 novembre.

L’approvazione della nota di aggiornamento del Dup – Documento unico di programmazione – 2021-2023 ha fatto nascere una discussione fra i consiglieri di maggioranza e il Sindaco e i consiglieri dell’opposizione intorno alle politiche sociali messe in atto dall’Amministrazione.

Andreoli immobiliare 01-07-20

«Jesi è capofila del progetto ex Sprar, ora Siproimi. Quando abbiamo sperimentato gli effetti terrificanti dei decreti sicurezza di Salvini, il Comune di Jesi è riuscito comunque a incarnare la storia di pace, accoglienza, solidarietà e dialogo che contraddistingue questa città. Siamo riusciti a fare una sorta di controcultura rispetto a un certo tipo di retorica che riscuote consensi in questo momento storico», ha concluso Cioncolini.

Agnese Santarelli Jesi in Comune
Agnese Santarelli

«Vanno attribuiti i giusti meriti all’Amministrazione, ma va anche ricordato che il Siproimi è gestito dall’Ambito e da tutti i Comuni che ne fanno parte, e non solo da Jesi – ha puntualizzato Agnese Santarelli, Jesi in Comune -. I decreti Salvini, inoltre, hanno smantellato il progetto, eppure quando è venuto in città tra le sue fila, sul palco, c’era una consigliera di maggioranza che da pochi giorni si era dimessa. Il Consiglio aveva inoltre bocciato la proposta di Jesi in Comune di permettere comunque ai richiedenti asilo di essere iscritti all’anagrafe. Non sembra, insomma, che i sentimenti del discorso di Cioncolini siano realmente condivisi dalla maggioranza».

«Il nostro Ambito IX è quello che spende di più, nelle Marche, per progetti a favore dei più fragili – ha risposto il sindaco Massimo Bacci -. Siamo i primi in Italia per numero di Comuni coinvolti, 21, e terzi per numero di persone ospitate. E tutto questo anche grazie al Comune di Jesi, che è capofila del Siproimi».

Samuele Animali

«Il merito di questa Giunta è aver dato ottima continuità a una buona tradizione – ha risposto Samuele Animali, Jesi in Comune -. Pur all’interno di molte luci, ci sono però delle ombre sulle politiche sociali del Comune di Jesi, come il considerare le problematiche sociali quali problemi di ordine pubblico od oggetto di beneficenza. Non abbiamo politiche sociali organiche, ma servizi sociali. Inoltre, non è una scelta del Comune di accogliere queste persone, ma è uno dei princìpi del Siproimi».

(e.o.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche