Connect with us

Cronaca

JESI / Problema sosta e scarsa cura dei vicoli: le segnalazioni di chi abita in centro

Lamentate dai residenti le difficoltà nel trovare parcheggio, lo sporco e il degrado di alcune zone di questa parte della città

JESI, 22 novembre 2021 – I residenti del centro storico segnalano la difficoltà nel trovare parcheggio, lo sporco e il degrado di alcune zone.

Il cartello di divieto di sosta in Piazza Ghislieri

«In Piazza Colocci e in Piazza Federico II si è scatenata la caccia al parcheggiante abusivo – spiegano -. Mentre bar, gelaterie e pizzerie invadono ogni spazio accessibile, ai residenti della parte più antica della città è negato il diritto di sostare, per qualsiasi motivo, in prossimità delle proprie abitazioni. Lo stesso divieto vale per parenti e accompagnatori delle persone più fragili autorizzati all’ingresso nella Ztl ma non alla sosta, come se persone con difficoltà di deambulazione, in gran parte anziani, potessero essere scaricate come pacchi postali e scendere in autonomia scale e scalette che separano le piazze dalle loro abitazioni».

Andreoli immobiliare 01-07-20
Il chiostro di Sant'Agostino
Il chiostro di Sant’Agostino

In particolare si parla di vicolo Fiasconi, vicolo del Giglio, costa Baldassini, via e vicoli Roccabella (foto in primo piano).

«In Piazza Ghislieri c’è un curioso e incomprensibile cartello che vieta la sosta nei due soli stalli “bianchi” disponibili – probabilmente per garantire visibilità al bar retrostante – dalle “ore 5.00” alle “ore 2.30”, come se le auto dovessero essere rimosse due ore e mezza prima di trovare parcheggio. Chiostro Sant’Agostino è un’offesa alla pubblica decenza. Le vie e i vicoli sono tappezzati dal guano e dalle piume dei piccioni. Costa Baldassini e i vicoli Roccabella: la raccolta dei rifiuti porta a porta è negata. La pavimentazione di vicoli e scalette è dissestata, i sampietrini sostituiti dal catrame».

Quindi la puntualizzazione sulla gestione del centro storico: «L’unica iniziativa comunale è quella di reprimere il parcheggio di quattro auto in “sosta selvaggia”. Da una Giunta che sposta statue e fontane, che rinnova l’illuminazione cittadina, che realizza piste ciclabili da nessuno richieste e da pochi utilizzate, che si vanta del restyling di Corso Matteotti è legittimo aspettarsi qualcosa di meglio! La realizzazione di cinque stalli riservati per sosta temporanea e per sosta notturna nella parte più nascosta di Piazza Colocci crediamo sia il giusto compromesso tra le esigenze di esteti puristi, saltuari frequentatori del centro o di chi vi organizza mostre e convegni, e le esigenze di chi nel quartiere vive e risiede».

(e.d.)                                     

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Leggi anche

Condividi