Connect with us

Lettere & Opinioni

JESI / Riserva Ripa Bianca: con il Piano di gestione l’ampliamento della superficie

Consentirà di eliminare la pressione dell’attività venatoria, sollecitata l’approvazione da parte della Regione

JESI, 20 febbraio 2020 – È in fase di approvazione in Giunta regionale la proposta di Piano di Gestione della Riserva Naturale Ripa Bianca di Jesi. Il Piano è stato inviato dalla Riserva alla Regione Marche nel dicembre 2018 e dopo un’approfondita istruttoria tecnica da parte degli uffici regionali, con esito positivo, è approdata in Giunta Regionale il 25 novembre 2019.

In tale seduta la proposta di delibera è stata ritirata per un ulteriore approfondimento che ha portato all’espressione positiva riguardo l’ampliamento da parte degli enti territoriali di riferimento, il Comune di Jesi e la Provincia di Ancona. Il Piano di gestione previsto dall’atto istitutivo della Riserva ha l’obiettivo di definire le tipologie territoriali di gestione e rendere attuativi importanti strumenti quali i regolamenti e le norme tecniche di attuazione che consentiranno di rendere più efficace la gestione dell’area protetta nel raggiungimento degli obiettivi di conservazione e di sviluppo economico sostenibile.

Il piano di gestione definisce, come previsto dalla stessa normativa regionale, anche il perimetro definitivo dell’area protetta con un aumento dell’estensione della superficie attuale di 60 ettari.

L’ampliamento proposto è pienamente compatibile con le indicazioni del Piano Faunistico Regionale per la quota di superficie sottratta all’attività venatoria in quanto rappresenta lo 0,007% del territorio agro-silvo-pastorale regionale e lo 0,04% di quello della provincia di Ancona.

L’estensione dell’area è funzionale al raggiungimento dell’ottimale gestione della Riserva Regionale e del sito Natura 2000 ZSC/ZPS Fiume Esino in località Ripa Bianca”, che attualmente vede delle porzioni di superfici al di fuori dell’area protetta. L’ampliamento, seppur minimo della superficie, consentirà di eliminare la pressione dell’attività venatoria lungo il tragitto degli uccelli acquatici tra le zone umide della Riserva e quelle all’interno della porzione di sito Natura 2000 attualmente al di fuori di essa.

Considerando che la Riserva Ripa Bianca è il più importante sito della regione Marche per la nidificazione degli uccelli acquatici, l’ampliamento proposto assume un’importanza strategica per la conservazione della biodiversità della regione.

Il Wwf e la Riserva Ripa Bianca, non vedendo alcun ostacolo tecnico, sollecitano quanto prima l’approvazione in Giunta Regionale della proposta di Piano di Gestione, per dare avvio all’iter amministrativo che la vedrà sottoposta alla procedura di Vas e quindi alle analisi e osservazioni dei soggetti pubblici e privati interessati.

Wwf Italia – Delegazione Marche

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.