Connect with us

Jesi

JESI / SAMUELE ANIMALI CANDIDATO SINDACO: «NOI SIAMO LA SINISTRA, IL CAMBIAMENTO, IL FUTURO»

JESI, 5 marzo 2017 – “A una certa età uno sente il bisogno di complicarsi la vita. Soprattutto, io non sono soddisfatto. Allora si tratta di fare i conti con quello che ti vedi attorno, di mettersi in gioco. L’alternativa è suggerire ai figli di trasferirsi altrove e non tornare più“.

Mettersi in gioco. E’ quello che sta facendo Samuele Animali, 49 anni il prossimo 1 maggio, sostenuto dalle liste Jesi in Comune e Laboratorio Sinistra come candidato Sindaco per le prossime amministrative. E lo ha detto, ieri 4 marzo, presentandosi e presentando ciò che lo muove.

“Jesi, questa bella città, sembra bloccata, chiusa in se stessa. Siamo amministrati da ragionieri che si affannano a rincorrere il quotidiano, che preferiscono investire sulla sabbia in piazza, sul virtuale, la questione del lavoro ha perso centralità e quella dell’equità è scomparsa“.

Le idee corrono in attesa di essere coniugate con un programma definito e la lista. Ma le idee sono chiare, precise.

Noi siamo il nuovo, siamo la nuova generazione. In questi ultimi 5 anni è cambiata la classe politica ma non la classe dirigente, che è tutta e soltanto quella di Banca Marche, Interporto, Zipa, Aerdorica, Cjpo, tra dissesti, liquidazioni o morte lenta e inevitabile. L’equilibrio di bilancio è il mezzo e non il fine, perciò non può essere perseguito dilapidando valore, e il valore del patrimonio pubblico non va disperso ma usato per creare nuove opportunità, come strumento per promuovere l’occupazione e l’iniziativa economica, privilegiando chi ha progetti imprenditoriali rispetto a chi ha mire speculative”.

Samuele Animali, Nicoletta Cardinali, Filippo Cingolani

Occorre, perciò, occuparsi, per prima cosa, di promuovere la trasparenza come strumento di efficienza ed efficacia in relazione a tutto quello che interessa l’operato del Comune “e ristabilire il rapporto con i cittadini: solo così si può capire come deve cambiare la città. Un governo efficace non ha paura di lavorare in una casa di vetro. Se vincessimo potremo dare un grande scossone a tutto l’apparato, perché con Bacci non c’è stato cambiamento ma solo e soltanto il mantenere lo status quo. Basta considerare le scelte fatte in questi anni, assolutamente conservative“.

E allora bisogna “rimettere in movimento la città, riguadagnando il nostro futuro. Promuovere la qualità della vita, abbattere le barriere fisiche e sociali, recuperare il degrado urbano. Ragionare solo sulle buche da chiudere non ha senso, quelle si chiudono da sole quando hai un governo che ascolta e programma per i bisogni di tutti, non per gli interessi di alcuni. Sicurezza è mettere in condizione i cittadini di non aver paura: della malattia, dell’abbandono, della povertà, degli altri”.

La sinistra siamo noi, insomma “e chi vuole votare a sinistra, eccoci, voti per noi. Il Pd non lo è, è di centro-sinistra. Certo, la nostra non è una campagna contro quel partito con il quale ci siamo confrontati all’inizio, ma erano confusi al loro interno di fronte a noi che già eravamo partiti con chiarezza. Poi c’è stato il tentativo di Ero Giuliodori, che abbiamo guardato con interesse, ma non se n’è fatto più nulla. Noi lottiamo contro Bacci, l’uomo solo al comando, il quale non è mai stato sollecitato da un’opposizione strutturata e stringente. Lo stesso M5S si è svegliato in ritardo e ha i suoi crucci interni”.

Niente alleanze, dunque, con la Casa del Popolo anche perché “noi abbiamo Le radici e le ali – tanto per richiamare una canzone dei Gang – il passato che accomuna e la visione di una politica più ampia, di grande respiro”.

In appoggio ad Animali anche Laboratorio Sinistra – che si presenterà sabato prossimo – con la portavoce Nicoletta Cardinali la quale ha voluto ribadire come “intendiamo costruire una casa comune all’interno della sinistra con quanti, partiti, movimenti e associazioni, si riconoscono nel nostro progetto, in alternativa al Pd e al centrodestra. Nostri riferimenti, l’attenzione alle persone e il bene comune“.

Filippo Cingolani, tra i fondatori di Jesi in Comune, ha ricordato che “tutto è iniziato un anno e mezzo fa. Voglia di cambiare, di proporre un modo diverso di fare politica, aperta e solidale, con chi ha voglia di impegnarsi. Poi c’è stato l’incontro con Samuele che rappresenta tutto questo e che ha un suo bagaglio importante di esperienze”.

(pino.nardella@qdmnotizie.it)

Chi è Samuele Animali – E’ nato ad Ancona il 1 Maggio 1968. Avvocato, dottore di ricerca in sociologia delle istituzioni giuridiche e politiche, professore a contratto all’Università di Macerata.

E’ stato impegnato nel territorio come difensore civico del Comune di Jesi dal 2003 al 2005 e, per la Regione Marche, dal 2006 al 2010, sia come difensore civico che come garante dei detenuti e dei minori. E’ stato membro del direttivo dell’EOI (European Ombudsman Institute) e presidente della Conferenza nazionale dei difensori civici. E’ presidente del Comitato etico di AnconAmbiente e collabora con la Fondazione responsabilità etica (Banca etica) come valutatore sociale.

E’ membro del direttivo nazionale di Antigone Onlus, associazione che si occupa di diritti civili, in particolare delle persone detenute. E’ autore di alcune pubblicazioni e ricerche sulle politiche pubbliche in materia di istruzione superiore e di servizi sociali e sulla tutela giuridica dei diritti civili e sociali. Ha insegnato diritto ed economia nelle scuole superiori. E’ socio fondatore della sezione regionale dell’Unione forense per la tutela dei diritti umani, membro del direttivo dell’Associazione forense jesina, collabora alla rivista Appunti sulle politiche sociali (Gruppo solidarietà).

 

 

 

 

 

 

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.