Connect with us

Attualità

JESI / SANITÀ IN CRISI: «ANCHE NOI ALLA CONFERENZA DEI SINDACI»

conferenza stampa sanità

Finito il tempo dell’ascolto: Tribunale del Malato, Sindacati e “Comitato salvaguardia e difesa dell’ospedale” vogliono partecipare, poche garanzie per quella pubblica che sta cedendo il passo al privato

JESI, 25 settembre 2019 – Non chiedono solo di ascoltare ma vogliono partecipare alla Conferenza dei Sindaci. Questa la richiesta del Tribunale per i diritti del malato (Tdm), dei sindacati Cgil, Cisl e Uil e del Comitato cittadino per la salvaguardia e difesa dell’ospedale Carlo Urbani.

conferenza stampa sanità

Da sinistra: Ercoli, Franceschini, Liguori e Mancinelli

Tanti i timori e le criticità segnalate: «Temiamo che i tagli legati alle ferie estive diventino definitivi – tuona Pasquale Liguori del Tdm -. Al Day surgery, chirurgia a ciclo breve dell’ospedale di Jesi, manca personale: ci hanno promesso che arriverà il prossimo mese ma ora il servizio, che altrimenti rischia di collassare, è garantito da infermieri che corrono da una parte all’altra. Manca personale anche al pronto soccorso». À

Sul tavolo anche la questione delle liste d’attesa: «Al Cup manca personale e sono sospese le prenotazioni per gli esami di laboratorio: annunciato il servizio di prenotazione nelle farmacie ma in Vallesina non ce n’è neanche una. La Regione gioisce per l’azzeramento delle liste di attesa: una prenotazione con priorità di 10 giorni, se non trova posto subito, viene dirottata in una non meglio identificata lista di garanzia che assicura la visita. Ma le cose non stanno così: si è rivolta a noi una signora di 82 anni che la lista di garanzia per una colonscopia ha dirottato verso Camerino».

conferenza stampa sanità

Franceschini, Liguori e Mancinelli

Intanto ieri si sono riuniti i Sindaci dell‘Area Vasta 2 nel complesso San Benedetto a Fabriano. Presenti anche il presidente della Regione, Luca Ceriscioli e il direttore Giovanni Guidi per confrontarsi sul nuovo piano socio-sanitario.

«Nel bilancio consuntivo la Regione Marche continua a decantare gli utili ma gli ospedali non godono di buona salute. La Regione è un’impresa o si vuole investire in sanità? – le parole di Giacomo Mancinelli, Rsu Cgil -. Nel piano redatto da Guidi per rientrare nella spesa c’è il taglio di servizi e posti letto: siamo pieni di graduatorie e concorsi ma non si può assumere visto il piano contabile. Nel 2019 saranno 50 i pensionamenti nell’Area Vasta 2 e riguarderanno tutti i profili professionali, sono stati effettuati tagli nei reparti dove generalmente sono occupati tutti i posti letto: il risultato è che si ingolfa il pronto soccorso».

Una pianificazione sbagliata, secondo Mancinelli, che mette in luce anche un’altra questione, quella dei ricoveri nelle Rsa, nelle strutture per lungodegenze e postacuzie. «Quelle strutture che assicurano continuità di cure sono, incredibilmente, piene per metà dei posti sebbene le liste d’attesa siano lunghissime. Un film già visto a Filottrano e Cupramontana che si sta ripetendo a Sassoferrato: temiamo che si voglia dimostrare che queste strutture non servano affinchè passino in mano al privato».

conferenza stampa sanità

Giacomo Mancinelli e Franco Iantosca

Cattiva gestione anche secondo Stefania Franceschini, Rsu Cisl: «Arrivare a questo punto per un piano ferie estivo è assurdo: evidentemente l’organico non era a regime, altrimenti non si va in crisi per una cosa certa come le ferie».

«Si cerca di strozzare le strutture sanitarie per andare verso la privatizzazione – sottolinea Patrizia Ercoli per la Uil – che però non costa meno: l’obiettivo del privato è il profitto, poi viene la salute dei cittadini».

Timori per una sanità privata anche da parte del dottor Franco Iantosca del Comitato cittadino per la salvaguardia e difesa dell’ospedale Carlo Urbani: «Speriamo di portare a casa dei risultati perché il timore di una sanità privata è concreto». Alla luce di queste motivazioni il Tdm, i sindacati e il Comitato chiedono di poter partecipare alla Conferenza dei Sindaci.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

 

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.