Connect with us

Cronaca

JESI / Serie di furti di olio esausto

Adriatica Oli si rivolge ai cittadini: «Inviateci segnalazioni per il rispetto della legalità e dell’ambiente»

JESI, 4 agosto 2020Furti di olio esausto a Jesi, Castelfidardo e Ancona.

Nell’ipotesi migliore, l’olio rubato potrebbe essere trasformato in biodiesel con carte false e rivenduto. Ma non è escluso che possa essere avviato anche al consumo umano.

«Nelle ultime settimane – segnala Adriatica Oli sulla sua pagina Facebook – stiamo subendo diversi furti di olio vegetale esausto, che responsabilmente voi cittadini differenziate nelle vostre case e versate nei contenitori stradali Olivia».

Andreoli immobiliare 01-07-20

L’olio esausto così raccolto sarebbe destinato al riutilizzo, convertito in nuove risorse da aziende specializzate, come Adriatica Oli, garantendo la tracciabilità di tutta la filiera.

«Chiediamo quindi il vostro aiuto – ha scritto ancora l’azienda, lanciando un importante appello – nel sorvegliare i contenitori Olivia e nel segnalarci la presenza di eventuali automezzi volutamente anonimi avvistati nei pressi dei contenitori. Inviateci qualsiasi tipo di segnalazione, anche anonima, così da fornire agli organi di Polizia tutte le informazioni».

Per il bene comune e per il rispetto della legalità, oltre che per la tutela dell’ambiente.

L’olio esausto è infatti un rifiuto altamente inquinante se non smaltito nel modo corretto.

I furti sono stati individuati anche nei Comuni di Montesilvano, Pescara, San Benedetto del Tronto, Grottammare, Civitanova Marche, Porto Recanati.

È possibile effettuare segnalazioni al numero 0733 22 90 80 o via WhatsApp al 340 568 91 80.

(e.o.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere

parafarmacia gocce di salute


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.