Connect with us

Attualità

JESI / SFREGIO ALLA RACCOLTA DI INDUMENTI USATI

cassonetto abiti via don minzoni

Situazione ritornata alla normalità stamattina ma nei giorni scorsi spettacolo indecente

JESI, 7 ottobre 2019 – Decine di buste contenenti abbigliamento erano state abbandonate la scorsa settimana davanti al supermercato Ipersimply, che nei prossimi giorni cambierà nome e diventerà Conad, di via don Rettaroli, a ridosso del parcheggiodove ci sono i contenitori della Nicoletti Servizi, adibiti alla raccolta differenziata di indumenti – abiti, scarpe, borse – in buono stato.

cassonetto abiti via don minzoniQuesta mattina la situazione era tornata alla normalità ma in molti si sono accorti dello spettacolo indecente nei giorni scorsi.

Gli indumenti erano destinati all’apposito contenitore giallo per la raccolta e ce ne sono due proprio lì, sistemati accanto a quello per gli oli esausti. I contenitori in questione, però, erano stracolmi, e molte buste  abbandonate per terra, a lato degli stessi.

Dalle buste, completamente aperte, è uscito ogni genere di indumento: da alcune è stato tirato fuori di tutto, in altre solo alcuni indumenti. E considerate le piogge cadute negli ultimi giorni anche in uno stato di degrado e sporcizia.

Qualcuno, in una specie di fai da te, ne ha approfittato per rifornirsi, lasciando però un caos incredibile.

Una situazione che, visto come è andata evolvendosi, può essere accostata al fenomeno dell’abbandono dei rifiuti che sta diventando una piaga: dal fiume Esino, ai contentori più nascosti, perfino davanti al Centro ambiente si trova di tutto, per non parlare delle zone di campagna.

Il Comune ha provveduto ad individuare ditte specializzate per la raccolta dei rifiuti non correttamente smaltiti. In molti invocano la soluzione delle telecamere per stanare gli autori di questi atti incivili.

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   

Granpanda 03-04-20


Meteo Marche