Connect with us

Eventi & Cultura

JESI / STAGIONE LIRICA DI TRADIZIONE: OLTRE 500 STUDENTI PER L’ANTEPRIMA DELLA “TRAVIATA”

JESI, 1 febbraio 2017 – Sono oltre 500 gli studenti che oggi pomeriggio, mercoledì 1 febbraio, ore 16.00, assisteranno al Teatro Pergolesi all’opera “La Traviata” di Verdi, titolo tra i più attesi del cartellone della Stagione Lirica di Tradizione.

I ragazzi, provenienti dalle scuole secondarie di primo e di secondo grado della provincia di Ancona, hanno aderito ad un percorso di educazione all’ascolto sotto la guida dell’esperta Elena Cervigni, che si chiuderà appunto con la partecipazione all’anteprima giovani a loro appositamente dedicata. Grazie a questo progetto, che da anni accompagna la Stagione Lirica, il Teatro Pergolesi può contare sulla crescita di un pubblico giovane e preparato.

Per la “La Traviata”, sono tre le recite aperte al pubblico: la “primavenerdì 3 febbraio alle ore 20.30 con repliche sabato 4  alle ore 20.30 e domenica 5 alle ore 16.00.

Giuseppe Montesano

Il nuovo allestimento della Fondazione Pergolesi Spontini è firmato nella regia di Franco Dragone, ed è diretto da Giuseppe Montesano, le scene sono di Benito Leonori, i costumi di Catherine Buyse Dian, assistente alla regia Michele Mangini. Suona l’Orchestra Sinfonica Rossini, il Coro è il Lirico Marchigiano Bellini.

Nel ruolo di Violetta Valéry è Salome Jicia, per la serata del 4 febbraio, canta Nunzia De Falco. Alfredo Germont è Ivan Defabiani, Giorgio Germont è Giovanni Meoni, Flora Bervoix è Mariangela Marini, Annina è Teresa Stagno, Gastone Visconte di Létorières è Daniele Adriani. Il barone Douphol è Omar Kamata, il marchese d’Obigny è Cuneyt Unsal, il dottor Grenvil è Enrico Marchesini, Giuseppe è Alessandro Pucci, un domestico di Flora Massimiliano Fiorani, il commissionario è Franco Di Girolamo.

 

 

 

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.