Connect with us

Cronaca

JESI / SUL PONTE SAN CARLO SCONTRO PD – JESIAMO

Ponte San Carlo

Alle puntualizzazioni del gruppo di maggioranza ha risposto il segretario dem Stefano Bornigia, che ha ribadito l’urgenza di ricostruire la struttura viaria rispetto alla riqualificazione di Corso Matteotti

JESI, 29 novembre 2019 – «La questione ponte San Carlo non è solamente una questione jesina». Così il gruppo consiliare Jesiamo dopo la disponibilità della Regione Marche a compartecipare ai lavori come riportato dal nostro giornale.

«Finalmente la Regione, mediante un inatteso comunicato stampa dell’assessora Bora, ammette il ruolo strategico del ponte San Carlo di Jesi, inquadrandolo come asse viario non solo cittadino, ma autentica connessione e snodo di collegamento stradale inter-provinciale».

Le condizioni in cui versa il ponte hanno imposto il divieto di attraversamento ai mezzi pesanti: «L’assessora del Partito Democratico dà ragione a chi ha sempre sostenuto che la ricostruzione del San Carlo non possa essere interamente pagata con risorse proprie del Comune, spiazzando così anche il Pd locale molto insistente in uno spostamento di risorse locali sull’opera. Adesso la ricostruzione del ponte è un impegno prioritario anche per l’agenda politica regionale, dal momento che è stata pubblicamente garantita la disponibilità a cofinanziarne la realizzazione».

gruppo consiliare jesiamo

Il gruppo consiliare di Jesiamo

Il gruppo di maggioranza assicura che l’impegno della Regione «troverà già immediata applicazione nei capitoli di bilancio di previsione regionale che a breve saranno discussi e approvati in Consiglio regionale. Proprio in linea con la mozione approvata in Consiglio Comunale, sarà immediata cura dell’Amministrazione cittadina convocare un tavolo tecnico con tutti gli attori principali impegnati nella ricostruzione del ponte. Stando alle dichiarazioni dell’assessora, anche Jesi gioverà di un sostanzioso contributo regionale per indire in tempi strettissimi la gara d’appalto, vista anche l’imminente presentazione del progetto esecutivo».

Stefano Bornigia

Il segretario dem, Stefano Bornigia

Dopo la dichiarazione di disponibilità della Regione al cofinanziamento che ha portato la questione finalmente in via di risoluzione, Stefano Bornigia, segretario del Pd Jesi, ha prontamente commentato: «Siamo sempre più convinti che sarebbe stato meglio allocare le risorse sul ponte e non per la riqualificazione del Corso. È a tutti evidente che non possiamo avere la presunzione che altri enti si prendano carico di tutti i 4 milioni di oneri per un bene di proprietà comunale».

Continua dunque lo scontro di idee che vede contrapporre l’urgenza del ponte e del Corso Matteotti, che aprirà i cantieri nella prossima primavera: «Se invece di destinare risorse per la riqualificazione del Corso le avessimo tenute libere per il ponte, avremmo da subito un’importante disponibilità economica che, compartecipata da altri enti, avrebbe permesso un rapido reperimento di tutte le risorse necessarie»

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Advertisement
loading...
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.