Connect with us

Attualità

JESI / Superbonus 110%, l’importanza di un unico interlocutore

Decreto rilancio nell’incontro organizzato dalla Cna: tutte le professioni dell’edilizia insieme per “riqualificare” il territorio

JESI, 25 settembre 2020 – Con il Decreto Rilancio le aliquote delle detrazioni fiscali per la riqualificazione energetica (ecobonus) e la messa in sicurezza antisismica (sismabonusdegli edifici arrivano al 110%.

Alcuni interventi di riqualificazione energetica, capaci di conseguire un significativo incremento della prestazione energetica, e gli interventi di messa in sicurezza antisismica possono usufruire di una detrazione dall’imposta del 110% delle spese sostenute dal 1 luglio 2020 al 31 dicembre 2021 (30 giugno 2022 per gli interventi realizzati da Iacp).

Molti gli adempimenti a cui ottemperare per l’ottenimento del superbonus sia dal punto di vista amministrativo e fiscale che dal punto di vista operativo. Per questo Cna ha messo in campo, in tutt’Italia e in provincia di Ancona, il progetto “Riqualifichiamo l’Italia” aggiornato alle novità normative e procedurali del nuovo dispositivo.

Mercoledì scorso, all’hotel Federico II di Jesi, oltre 300 professionisti del settore edilizia fra architetti, ingegneri, geometri, periti industriali, geologi e imprese edili e impiantistiche hanno preso parte alla “tappa” di “Riqualifichiamo l’Italia” che ha illustrato un approccio al superbonus a 360° con un unico interlocutore in grado di organizzare tutte le fasi del processo, approccio necessario a una agevolazione che richiede tante professionalità per poter essere utilizzata.

Fra gli organizzatori e relatori Harley&Dikkinson consulting, Eni gas&luce e il Consorzio Bologna Costruisce che hanno illustrato il servizio multidisciplinare e integrato (chiavi in mano) che comprende sia le componenti tecniche operative dell’intervento da realizzare, così come previsto dalla norma e dalle indicazioni dell’Agenzia delle entrate (dal pre-progetto, dal progetto di fattibilità dell’intervento fino a tutte le attestazioni e asseverazioni tecniche e di congruità), sia le componenti finanziarie per utilizzare appieno e al meglio le agevolazioni fiscali contenute negli articoli 119 e 121 del Decreto fiscale (cessione del credito e sconto in fattura).

Sono intervenuti Raffaela Dell’Acqua (Harley&Dikkinson), Valeria Goldini (Bologna Costruisce), Aniello Nappi (Eni gas&luce), Sergio Rocchegiani (Rete delle Professioni Ancona), Paolo Mariani (Direttore Confidi Uni.Co), Giampiero Cardinali (presidente Cna Costruzioni Ancona), Otello Gregorini (segretario Cna Marche) e Enzo Ponzio (presidente nazionale Cna Costruzioni).

Assistenza e consulenza

Grazie all’ausilio della piattaforma Harley&Dikkinson ed alla collaborazione con Eni gas&luce, la Rete Riqualifichiamo l’Italia è in grado di offrire ai propri Consorzi assistenza e consulenza su tutti i passaggi previsti dal dispositivo superbonus 110%. Tra questi, i principali: supporto per la definizione del preventivo, anche nella fase di pre-progettazione che consente di valutare la fattibilità dei lavori richiesti; assistenza alla sottoscrizione dell’offerta e del contratto; gestione della parte documentale/istituzionale (asseverazione, visto di conformità, comunicazioni all’Enea); comunicazione finale sulla cessione del credito all’Agenzia delle entrate; assistenza alla intermediazione con le banche convenzionate con la piattaforma per eventuali richieste di prestiti-ponte; costruzione dei dossier e analisi documentale in ogni fase dell’intervento; assistenza e supervisione degli aspetti fondamentali per la cessione del credito; assistenza e supporto legale in caso di controversia con l’Agenzia delle entrate.

Inoltre, fatto di estrema importanza e valenza da evidenziare, la Piattaforma è in grado di offrire accordi con riconosciute società assicurative, a garanzia di tutti i soggetti coinvolti nell’intervento di riqualificazione: impresa, appaltatori, subappaltatori, direttori, fornitori. Nel caso di copertura totale dell’intervento (progetto, esecuzione, direzione lavori, prodotto installato, collaudo), la Piattaforma rende disponibile sia la Rc professionale, a garanzia del committente affinché l’Agenzia delle entrate non si rivalga sul beneficiario della detrazione in caso di eventuali controversie, sia la Rc contrattuale per i tecnici, che il Decreto Rilancio richiede per le asseverazioni.

Ripresa del settore edile e sostenibilità

Altro importante elemento è che le imprese e i professionisti continuano a mantenere il loro rapporto con il cliente, ovvero il professionista e la ditta di esecuzione dei lavori li sceglie il committente. Cna Costruzioni ha da sempre valutato che le agevolazioni fiscali mirate alla riqualificazione energetica e statica degli edifici –i bonus della ex Legge di Stabilità del 2017, ma ancor di più il superbonus 110% varati con il Decreto Rilancio – siano una misura utile e necessaria al fine di far ripartire l’economia complessiva del Paese, attraverso il rilancio di un settore strategico come l’edilizia, che in questi anni ha sofferto molto e che è trainante per lo sviluppo.

Il tutto, però, in un’ottica innovativa, conciliando la ripresa del settore edile e la sostenibilità: non consumo di suolo, ma riqualificazione energetica degli edifici mettendoli in sicurezza.

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.