Connect with us

Attualità

JESI / Telemedicina: Marco Pozzi e Guglielmo Cherubini ospiti del Consiglio

Il progetto del Rotary Club illustrato all’assise cittadina dai due medici

JESI, 30 aprile 2021 – I medici Marco Pozzi (foto in primo piano) e Guglielmo Cherubini sono stati ospiti del Consiglio comunale nella seduta di ieri. L’occasione, per illustrare il progetto della telemedicina: un sistema di controllo e monitoraggio a distanza dei pazienti, su cui il Rotary Club, guidato dal cardiochirurgo Pozzi (nella foto in primo piano) sta lavorando.

Guglielmo Cherubini

«La sanità ha fatto sicuramente grossi passi in avanti ma enormi sono le aspettative nelle persone, che non sono sempre realizzabili con le risorse umane e finanziarie a disposizione. – ha detto il dottor Pozzi -. Da qui nasce il discorso della Telemedicina finalizzata ad aggiungersi ai servizi già presenti ma volta a fare un grosso sforzo per portare i servizi sanitari vicino al paziente. Generosissimo contributo di Confindustria».

Spina dorsale del progetto sono i medici di medicina generale «che spesso si trovano in prima linea a gestire i pazienti: su di loro c’è un grosso carico e anche tante critiche ma strumenti per fare meglio di quel che si è fatto, per esempio nella prima ondata, non ce n’erano».

«Crediamo che possa essere un sistema importante per gestire le cronicità – ha aggiunto Cherubin.i – Si tratta di un sistema di assistenza a distanza ma non è come se il medico si allontanasse dal paziente: la visita fisica resta, anzi si integra. Un progetto innovativo che vede il Collegio Pergolesi come struttura pilota. Le infermiere hanno una App sul tablet e possono dialogare direttamente con il medico: comunicano gli esami del sangue e radiologici, ad esempio, nel rispetto della privacy. Abbiamo, inoltre, intrapreso un percorso con la Cardiologia di Jesi e siamo in collegamento con i reparti dell’oncologia. La prossima settimana saranno collegati anche i medici che accedono alla Casa di riposo». L’obiettivo è quello di mettere presto in collegamento tutte le residenzialità con la telemedicina.

Ai due medici è andato il ringraziamento del sindaco Massimo Bacci che ha evidenziato gli sforzi economici dell’imprenditore Pierluigi Bocchini, presidente Confindustria Marche Ancona, che è anche socio del Rotary.

«La sperimentazione a breve si completerà in tutte e strutture della Vallesina. Grazie a Bocchini che è sempre stato molto vicino alla nostra Amministrazione e alla città».

(e.d.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •  
  •  
  •  
  •  
Continua a leggere


Meteo Marche