Connect with us

Cronaca

JESI / TIR SI PIEGA SUL MURO DI CASA, PAURA A PONTE SAN CARLO

L’episodio è accaduto l’altra notte, tra giovedì e venerdì, quando il conducente di un camion ha tentato di “aggirare” il viadotto imboccando una stradina secondaria

 

JESI, 9 novembre 2019Momenti di paura l’altra notte, quella tra giovedì e venerdì scorsi, per il proprietario di un immobile che si affaccia proprio sullo slargo che fiancheggia l’uscita dal ponte San Carlo. Un incauto camionista ha scelto la stradina secondaria per raggiungere il viadotto ma non ha fatto i conti con la ristrettezza della carreggiata e con i “gradini” presenti proprio in corrispondenza dell’incrocio con la strada principale.

Andreoli immobiliare 01-07-20

Sta di fatto che il grosso autocarro si è pericolosamente piegato andando a scalfire l’intonaco dell’abitazione, toccando un tubo del metano e smuovendo alcuni manufatti in cemento che reggono la massicciata stradale principale. Dopo l’incidente il camionista avrebbe proseguito in direzione centro città, salvo poi ritornare indietro per accordarsi col proprietario dell’immobile. Sul posto, per i  rilievi di legge, una pattuglia dei Carabinieri che ha terminato il suo servizio solo poco dopo le 23 con le contestazioni al camionista.

ponte6 ponte1 ponte5 ponte ponte4 ponte3 ponte2
<
>

Intanto il new jersey che ostacolava l’ingresso e l’uscita sul ponte San Carlo è finalmente tornato al suo posto, vale a dire nel mezzo della carreggiata stradale. Erano quasi venti giorni che quel grosso blocco in cemento armato mancava dal centro della carreggiata e, cosa più importante e pericolosa, da altrettanti giorni costituiva un pericolo per quanti, residenti nella parte a sud del ponte, dovevano immettersi o uscire da via Minonna.

Una situazione per la quale un cittadino aveva reclamato in Comune chiedendo il ripristino delle condizioni originali, ricevendo dai dirigenti dei servizi tecnici, delle infrastrutture e mobilità l’assicurazione che questa mattina il problema sarebbe stato risolto. E così è stato. Ieri mattina sono arrivati sul posto operai del Comune, una potente autogru e personale della Polizia Locale. Dopo un breve confronto la Polizia Locale ha provveduto a bloccare il traffico in entrata ed in uscita dalla città, l’operatore privato ha sollevato il pesante manufatto in calcestruzzo che ostruiva il passaggio a valle di via Minonna posizionandolo al centro della carreggiata; là dove si trovava fino alle prime ore del 20 ottobre, prima che un Jeep condotta da una donna ci andasse a sbattere. Un lavoro che ha richiesto meno di un’ora e che alla fine ha consentito la riapertura al transito su ambo i sensi di marcia. Tutto bene, dunque, cittadini residenti soddisfatti del ritorno ad una normalità provvisoria.

(s. b.)

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •   


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.