Connect with us

Curiosità

JESI / VADEMECUM PER L’UTILIZZO DELL’ASCENSORE CHE COLLEGA VIA CASTELFIDARDO CON PIAZZA DELLA REPUBBLICA

JESI, 2 agosto 2018 – Da un paio di giorni o poco più in prossimità degli ingressi/uscite degli ascensori che collegano via Castelfidardo a Piazza della Repubblica sono stati affissi dei fogli formato A/4 riportanti le “Disposizioni per i viaggiatori”, per coloro, cioè, che utilizzano quell’impianto di risalita meccanizzato.

Per certi versi queste disposizioni hanno fatto chiarezza su alcune perplessità registrate da quanti – e sono veramente tanti – quotidianamente utilizzano gli ascensori.

Uno degli interrogativi che più spesso ci si sentiva rivolgere era: è possibile far entrare nell’ascensore anche le biciclette? Un interrogativo posto all’attenzione di chi gestisce gli impianti, ma che fino a ieri non ha mai ottenuto risposta. Ora, finalmente, il cittadino ha risposte precise. Tra i divieti previsti nell’uso dell’ascensore c’è quello che i bambini sotto i 12 anni debbono essere accompagnati, che non si possono caricare in cabina sostanze infiammabili, urticanti o comunque pericolose. Altro divieto fa riferimento al fumo, interdetto dalle cabine così come non dovranno entrarci soggetti “in palese stato di ubriachezza”.

Altre norme si riferiscono al civile comportamento degli utenti. “E’ possibile trasportare cani”, ma a certe condizioni; innanzi tutto questi dovranno viaggiare uno alla volta, se sono di piccola taglia debbono essere trasportati in braccio mentre quelli di grossa taglia dovranno essere legati al guinzaglio e dovranno salire o scendere solo in compagnia del proprietario o conduttore. “Eventuali escrementi prodotti dal cane dovranno essere raccolti dal suo proprietario”.

Le disposizioni di cui sopra dovranno essere rispettate anche dai cani-guida, così come tutti (uomini e animali) dovranno rispettare le indicazioni impartite dai responsabili della sicurezza per evitare incidenti.

Nel cartello delle disposizioni sono riportate anche le conseguenze per coloro che non le rispettano; “I trasgressori delle disposizioni sopra riportate, la cui inosservanza può arrecare serio pregiudizio all’incolumità dei rimanenti viaggiatori – si legge – dovranno essere deferiti all’Autorità giudiziaria dagli Agenti sorveglianti preposti all’esercizio”.

La lunga lista di avvertenze si chiude con la voce “Reclami” dove si legge che “ reclami dei viaggiatori devono essere inviati agli indirizzi sotto riportati, con le complete generalità ed il preciso indirizzo del reclamante. I reclami anonimi non saranno presi in considerazione”.

Alla fine sono riportati i citati indirizzi della Regione Marche, ad Ancona e del Comune di Jesi, Piazza Indipendenza 1 60035 Jesi (AN)

(s.b.)

 

Condividi
  •   
  •   
  •  
  •  
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.