Connect with us

Lettere & Opinioni

JESI / Via del Prato pericolosa a causa dell’inutile ciclabile

La Lega interviene dopo il doppio investimento di due coniugi: «Non aspettiamo che ci scappi il morto!»

JESI, 27 maggio 2020 – L’incidente occorso alcuni giorni fa in via Del Prato, dove sono stati investiti due pedoni sulle strisce pedonali da un’auto che usciva dal garage, è la “prova provata” della pericolosità di una ciclabile messaper caso.

Infatti, come già detto all’assessore Napolitano, che insieme al Sindaco continua a tesserne le lodi e l’utilità, la ciclabile obbliga chi esce dai garage condominiali ad avanzare molto in avanti per poter vedere la strada in quanto, tra marciapiede, ciclabile e auto parcheggiate, la visibilità è nulla.

Quindi, per potersi immettere sulla strada, bisogna esporsi in avanti a tal punto da rischiare di essere tamponati dalle auto che sopraggiungono o, come nel suddetto caso, di investire i pedoni che attraversano sulle strisce, a ridosso del passo carrabile, perché è impossibile vederli.

Nell’assemblea pubblica di presentazione del nuovo tratto di ciclabile di quasi due anni fa, la Napolitano prese l’impegno, evidentemente non rispettato poiché non è seguito alcun provvedimento, di venirsi a sincerare della pericolosità di quel punto specifico, ed eventualmente prevedere di togliere l’ultimo parcheggio prima delle strisce per favorire la visibilità della strada, proprio per chi esce da quel passo che, ricordiamo, è fruito da oltre 70 famiglie residenti nel complesso.

Deve scapparci per forza il morto prima che si intervenga, se non l’inutile pista, almeno o togliendo l’ultimo parcheggio o spostando un po’, o su o giù, le strisce pedonali?

Coordinamento Lega Jesi
​​Salvini Premier

©RIPRODUZIONE RISERVATA

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.