Connect with us

Lettere & Opinioni

LETTERE & OPINIONI / GIAMPAOLETTI (Insieme per Monte Roberto): «STEFANO MARTELLI CONDANNATO DALLA CORTE DEI CONTI PER DANNO ERARIALE»

MONTE ROBERTO, 23 maggio 2019 – È veramente difficile capire come possa candidarsi a Sindaco di Monte Roberto un candidato come Stefano Martelli che, in caso di vittoria, abitando a Monsano e lavorando a Corinaldo, dove tra l’altro ricopre un ruolo impegnativo come quello di comandante del corpo di polizia locale, dovrà mettersi a disposizione ogni giorno per ascoltare le richieste e risolvere le difficoltà che riguardano i cittadini.

Un candidato che, dopo quindici anni di assenza, ha raccontato di essere stato chiamato a guidare la lista Di più per Monte Roberto – Stefano Martelli Sindaco e non ha potuto tirarsi indietro data la grave situazione in cui ha trovato il paese. E’ stata fatta la descrizione di un uomo competente al comando, che non importa da dove viene ma che in realtà non ha pressoché più rapporti con il territorio. Un candidato che non sa nulla dei rapporti instaurati tra Comuni all’interno del CIS e della SOGENUS e che ha in tutti i modi cercato di distruggere il progetto dell’Unione dei Comuni senza mai fornire alternative credibili!

Un candidato che insieme alla sua lista ha avvelenato la campagna elettorale, l’ha corrotta sistematicamente trasformandola al mero bisogno elettorale con l’utilizzo di falsità, nomi cambiati alle cose nel miglior stile di chi vuole ingannare gli elettori, attacchi personali al Sindaco, all’assessore Liviana Pettinelli e ai componenti della lista “Insieme per Monte Roberto”.

Durante le assemblee pubbliche, ha spiegato che i soldi si trovano anche con una gestione accorta del personale stimando un risparmio facile di decine di migliaia di euro. E’ stato descritto come un uomo preparato capace di gestire le risorse pubbliche al meglio.

Quello che non è stato detto, è che Stefano Martelli è stato condannato dalla Corte dei Conti per danno erariale (con sentenza n. 25 del 2016 ) a dover restituire importanti somme al Comune di Falconara per aver costantemente autorizzato, per cinque anni, la liquidazione di indennità di turno non spettanti ad un dipendente e suo diretto collaboratore.

Nella sentenza di condanna tenuta nascosta, i giudici scrivono che la condotta di Martelli è caratterizzata da: “…grave negligenza e trascuratezza”.

E’ su questi presupposti che Martelli vuole dare lezioni di etica, di capacità gestionali ed esempio di virtù morali al Sindaco Gabriele Giampaoletti ed alla sua lista?

Siamo stanchi di tutto questo clima elettorale da Far West. In campagna elettorale avremmo voluto parlare di Scuola e Servizi sociali, di Sport e Cultura, di trasporti e servizi per i cittadini, di Associazionismo e Politiche per i giovani, di Ambiente, di urbanistica e sviluppo economico, delle persone con disagio e di chi ha problemi economici e sociali, della battaglia contro la discarica Cornacchia e degli obiettivi dell’Unione.

Abbiamo passato un mese a difenderci dalle falsità.

Non ne possiamo più di questo schifo creato ad arte sulla pelle dei monterobertesi da imprenditori della paura che aspettano una occasione ogni cinque anni per gettare fango.

I cittadini stessi ormai ci conoscono e riconoscono il nostro Sindaco Gabriele Giampaoletti: conoscono il nostro impegno e la difesa che Gabriele ha sempre fatto della comunità, conoscono la nostra competenza, la nostra passione ed il nostro amore per Monte Roberto, per Pianello Vallesina e per tutto il territorio.

Lo abbiamo dimostrato in questi cinque anni di amministrazione in cui, nonostante il rigore economico, abbiamo saputo amministrare con trasparenza e capacità risolvendo problemi annosi e nuove emergenze. Siamo stati in piazza e tra la gente durante le manifestazioni pubbliche e le solennità civili, durante la realizzazione dei lavori pubblici e nei momenti di attività sociale, durante gli splendidi momenti di cultura e di servizio alle scuole che la nostra bravissima assessora Pettinelli ha saputo creare; siamo stati tra la gente, comunque e sempre, nel bene e nel male, nelle difficoltà e nei momenti di gioia.

Il modello amministrativo di “Insieme per Monte Roberto” e del Sindaco Gabriele Giampaoletti lo conoscono tutti. Il modello Martelli per Monte Roberto lo conosceremo soltanto dopo. Per il momento sappiamo che si è sviluppato ed è cresciuto sulle falsità, sulla corruzione della realtà, sulla presentazione di un paese diseredato e distrutto (soprattutto nella moralità pubblica) su un paese che a sentire la lista “Di più per Monte Roberto” sembra un paese da terzo mondo.

Questi non sono attacchi personali, non sono fake news, sono fatti! Ora i cittadini di Monte Roberto hanno tutte le conoscenze e le informazioni per comprendere e per decidere. Chiediamo quindi a voi elettori, anche quelli incerti ed indecisi, quel voto in più e quella difesa di Monte Roberto della quale potrete essere protagonisti sostenendo Gabriele Giampaoletti Sindaco e la lista “Insieme per Monte Roberto”.

Viva il voto democratico e viva la Democrazia, che è ancora più bella quando è fondata sulla verità e non sulle condanne tenute nascoste!

Il Candidato Sindaco Insieme per Monte Roberto

Gabriele Giampaoletti

Condividi
  •   
  •  
  •  
  •  
  •   
Continua a leggere
Lascia un commento

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

La Fenice - cremazione animali


Meteo Marche

Copyright © 2018 - Tutti i diritti riservati Associazione Culturale Massa Actii - via Roma, 18 - Cupramontana (An) Italy - P.IVA 02573660426 - tel. +39 0731 789023 - Registrazione c/o Tribunale di Ancona n° 1/13 del 14/01/2013 - Direttore Responsabile Oddino Giampaoletti.